E’ l’Ora della Terra. Luci spente per sessanta minuti

Dalle 20.30 alle 21.30 luci spente: e’ l’Ora della Terra, contro i cambiamenti climatici e a favore di uno stile di vita piu’ sostenibile

Sabato 23 marzo scatta l’Ora della Terra, l’ora in cui le luci del mondo si spengono, contro i cambiamenti climatici e a favore di uno stile di vita più sostenibile. A volere l’Ora della Terra è il Wwf, come denuncia contro lo spreco di energia e l’inquinamento.  

Grazie a all’Ora della Terra, per il settimo anno consecutivo, dalle 20.30 alle 21.30 si spegneranno simbolicamente le luci del pianeta, in una suggestiva ‘ola di buio’ attraverso tutti i fusi orari.

Anche in Italia, le luci di Municipi, Musei e Monumenti si spegneranno allo scoccare delle 20.30. A spegnersi, quest’anno, saranno anche il David di Michelangelo a Firenze, la basilica di San Francesco ad Assisi, i portici palatini di Torino, che si aggiungono a partecipanti storici all’Ora della Terra,  come il nucleo di monumenti storici di Firenze (Palazzo Vecchio, Ponte Vecchio, Palazzo Sacrati Strozzi e Duomo), la Torre di Pisa. la mole Antonelliana, l’Arena di Verona, l’Acquario di Genova, il Teatro alla Scala di Milano, Piazza del Plebiscito a Napoli, Piazza Maggiore a Bologna, le mura di Lucca, la Fontana Maggiore di Perugia, la Torre dell’Elefante di Cagliari, la statua di Garibaldi a Trapani, i ponti di Calatrava a Reggio Emilia. Il piccolo comune di Cenate di Sotto (BG) spegne tutte le luci del centro per 10 minuti.  

(gc)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER