ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Covid: in Lombardia riprendono vaccinazioni per insegnanti e personale scolastico-Covid: in Lombardia riprendono vaccinazioni per insegnanti e personale scolastico (2)-Covid Valle d'Aosta, oggi 29 contagi: bollettino 13 maggio-**Terrorismo: Coraggio, 'saranno soggetti a principi Costituzione, non c'è diritto fuga'**-Scuola: Coraggio, 'Cv studente? Preoccupazione per rischio diseguaglianza, Bianchi affronterà'-Libro Di Battista: Di Maio dispiaciuto da mio addio, Conte un galantuomo-Libro Di Battista: 'perso treni e soffro solitudine, ma non sacrifico idee per tornaconto'-Livatino: martedì 18 la commemorazione al Senato-Senato: giovedì 20 maggio Question time con Patuanelli, Franceschini e Giovannini-Claudio Baglioni compie 70 anni, una vita di musica-Libro Di Battista: 'Draghi a Bce grazie agli americani, non a Berlusconi'-Berrettini k.o. con Tsitsipas a Roma, il greco ai quarti-Libro Di Battista: 'al governo con Berlusconi per me ultimo rospo impossibile da ingoiare'-Libro Di Battista: 'Draghi costretto Italia a impiccarsi a parametri Maastricht'-**Omofobia: Coraggio, 'non ho studiato ddl Zan, ma qualche normativa è opportuna'**-Libro Di Battista: 'no miracoli da 'Messia' Draghi, cammina su lavoro governo Conte'-Eurispes: Boldrini, 'con Covid 312mila donne senza lavoro? Paese così non si riprende'-Eurispes: Boldrini, 'con Covid 312mila donne senza lavoro? Paese così non si riprende' (2)-Tanzini (intarget): "Cultura e capitale, ecco cosa serve a imprese per vincere sfida digitale"-Cinema: al via in Costiera Amalfitana le riprese di 'The boat' di Alessio Liguori

Alluvione a Messina, da Genova gli Angeli del fango contaminano la rete

Condividi questo articolo:

Gli “Angeli del Fango” di Genova, a distanza, provano ad aiutare chi a Messina vive ore terrificanti per l’alluvione (annunciata) di ieri. La Solidarietà si diffonde attraverso Facebook

Nel Messinese, pioggia e fango hanno provocato 3 vittime. E le previsioni meteo non incoraggiano. L’alluvione, prevista dalla Protezione Civile,  ha distrutto case, macchine, negozi.Tra i paesi più colpiti Saponara e Barcellona Pozzo di Gotto. Sembra rivedere le scene già viste due anni fa, quando nel 2009 un’altra alluvione aveva messo in ginocchio la città siciliana.

Come in passato, anche oggi,  le grandi tragedie fanno scaturire solidarietà. Ed ecco allora che "Gli angeli del Fango" di Genova sostengono e supportano chi, dall’altra parte d’Italia, si è trovato improvvisamente in una situazione simile alla loro. Sulla loro pagina Facebook  compaiono post dedicati a chi a Messina vive ore terrificanti. I genovesi questo dolore lo conoscono bene, lo hanno provato solo qualche giorno fa.

Gli "Angeli" non si risparmiano nel lanciare appelli e aiuti,  “HELP DALLA RETE: ALLUVIONE IN PROVINCIA DI MESSINA, nessuno ne parla, quindi ci aiutiamo fra di noi: UFFICIO COMUNALE PROTEZIONE CIVILE BARCELLONA POZZO DI GOTTO cell 3929432457; per cibo e posti letto a Barcellona: 3408672982 e 3477746782.fai copia e in colla e fai passare il link e’ urgente …grazie x la collaborazione…di tutti voi……”, si legge sulla loro pagina. 

Condivisioni, commenti e post simili. La notizia dell’alluvione nella provincia di Messina fa il giro della rete. La pagina degli "Angeli" contagia tutti, tutti oggi sembrano solidali. Il dolore dei Messinesi, si fa dolore degli Italiani.

E se “Angeli del Fango”, solo un mese fa,  ci faceva pensare a quei giovani che prima a Firenze, nel 1966, poi a Genova, nel 1971, dopo due disastrose alluvioni, si mossero silenziosamente e spontaneamente per cercare di contribuire alla ricostruzione, ora “Angeli del Fango” ha tutt’altra accezione.

Abbiamo altri “Angeli”, che non avremmo voluto.

(GC)

Questo articolo è stato letto 16 volte.

alluvione, angeli del fango, Barcellona Pozzo di Gotto, Genova, Messina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net