ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Quirinale: Provenzano, 'Salvini ministro? Non credo, governo leader improbabile'**-Quirinale: Provenzano, 'Mattarella? Sarebbe il massimo ma va rispettata sua volontà'-Scrittori: Renzi, 'forza Alessandro'-Quirinale: N. Dalla Chiesa, 'oltre 10mila firme appello per Bindi candidata'-Sci: Cdm, Ryding vince slalom Kitzbuehel e Sala sesto-Sci: Sbrollini (Iv), 'Goggia incanta, è la regina delle Dolomiti'-Covid: raddoppiati suicidi tra giovani, 'serve piano per salute mentale' dopo lockdown (2)-**Quirinale: Provenzano, 'spero da incontro Letta-Salvini candidato condiviso'**-Armetta (Avvocati Palermo): “No a giustizia basata solo su celerità a discapito diritti”-Giustizia: Ordine Avvocati Palermo, 'Ufficio del processo non sarà la panacea' (2)-Da vaccini a varianti, in un libro '101 domande e risposte' sul Covid-Giustizia: presidente C. Appello Milano, 'violenza bande giovanili aggravata da lockdown'-Giustizia: presidente C. Appello Milano, 'violenza bande giovanili aggravata da lockdown' (2)-Scuola, Costarelli (presidi Lazio): "Al II contagio pochissimi vaccinati seguono in presenza"-Scuola, Crimì (Forum famiglie): "Genitori hanno paura, vaccinati a II contagio stanno a casa"-Quirinale: Calenda, 'Sardine? Non ci facciamo mancare nulla...'-Tennis: Australian Open, Rublev ko al 3° turno con Cilic-Giustizia: corte Appello Milano, 'enorme aumento cause lavoro per stipendi bassi'-Quirinale: Lollobrigida, 'Fdi per Presidente che difenda interessi nazionali'-Calcio: Italiano, 'Vlahovic? Non vedo l'ora che finisca il mercato'

Le piante di caffè crescono meglio senza prodotti chimici

Condividi questo articolo:

Microbi e funghi agiscono da biofertilizzanti, migliorando la loro crescita

Un recente studio messicano ha suggerito che le piante di caffè e altre culture possono crescere bene anche senza fertilizzanti chimici: hanno bisogno solo di un terreno sano, con la giusta combinazione di funghi nativi che agiscono da biofertilizzanti, aumentando la quantità di fosforo nel suolo e il tasso d’assorbimento della pianta.

I ricercatori hanno identificato due particolari ceppi di funghi, che si trovano comunemente nel terreno e fungono da fertilizzanti naturali per la crescita delle colture.

Il primo è chiamato micorriza arbuscolare (AM). Le spore di questi funghi si trovano nel terreno ma, nel tempo, diventano parte delle radici di molte piante vascolari, per le quali assorbono i nutrienti dal terreno e li cedono in cambio di carbonio.

Il secondo ceppo è rappresentato dai funghi solubilizzanti fosfatici (funghi solubilizzanti P), muffe trasportate dal suolo, che aumentano la solubilità del fosforo nel terreno. Realizzano questo attraverso la produzione di enzimi che liberano il nutriente dai fosfati organici.

Il fosforo ha un ruolo importante nella crescita e nello sviluppo delle piante. Le piante di solito incontrano difficoltà ad assorbirlo, rendendo necessario l’uso di fertilizzanti chimici. Viste le caratteristiche dei due gruppi di funghi, i ricercatori sono arrivati alla conclusione che la combinazione di questi potrebbe essere la soluzione per evitare del tutto l’utilizzo di sostanze chimiche. Per questo hanno testato il tutto sulle piante di caffè (Coffea arabica L.). 

Nello studio, le piante sono state coltivate in un ambiente controllato prima di essere suddivise in diversi gruppi. Un gruppo è stato messo da parta per fungere da controllo, mentre gli altri hanno ricevuto un’inoculazione – assegnata a caso – di almeno un tipo di ceppo fungino. L’esperimento è durato 8 mesi.

I ricercatori hanno poi misurato i livelli fosforo, scoprendo che le piante che hanno ricevuto entrambi i funghi, o almeno uno dei due, crescevano meglio. Seguiranno, quindi, ulteriori ricerche.

Insomma, funghi e caffè, due elementi apparentemente così distanti, continuano a incontrarsi nel mondo della ricerca

Questo articolo è stato letto 13 volte.

caffè, fertilizzanti, piante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net