ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Calcio: Maria Marotta, 'emozione al primo fischio poi ho arbitrato con determinazione'-Pallavolo: Lugli, 'indignazione del Coni per il mio caso si è fermata alla telefonata'-Giustizia: Perantoni, 'ottimista su riforma, presto calendario lavori commissione Camera'-Calcio: Nazionale Under 18 in amichevole in 4 giugno contro l'Austria-Tennis: Internazionali Bnl, Hurkacz si ritira e Musetti va al 2° turno-Centrodestra: Giacomoni, 'Fi determinante per centrodestra, incisivi su territorio'-Calcio: Lega Pro, 2° turno playoff posticipato al 19 maggio (2)-**Mo: Casa Bianca, 'grave preoccupazione per escalation violenza'**-Calcio: CR7 in visita alla Ferrari in compagnia di John Elkann e Andrea Agnelli-Giustizia: Zanettin, 'possibile riforma per processi celeri con meno errori giudiziari'-**Covid: Sgarbi, 'mi hanno contestato 8 verbali per violazioni dpcm, metteteveli nel ...'**-Lega: Giorgetti, 'piena sintonia con Salvini'-Giustizia: Bernini, 'ragionevole durata per processo che deve essere giusto'-Calcio: interrogazione Lonardo, 'Mazzoleni ha aiutato Cagliari'-Calcio: interrogazione Lonardo, 'Mazzoleni ha aiutato Cagliari' (2)-Covid: Cecchetti (Lega), 'Lombardia riparte, riapre la Scala e ora via il coprifuoco'-Calcio: Inter, annullata la conferenza stampa di domani del tecnico Conte-Mare: Tajani, 'siamo ai vertici, sosteniamo turismo in Italia'-Atletica: caso Schwazer, Wada e World Athletics ottengono proroga di un mese-Covid: vaccini ai 50enni in Lombardia, al debutto 438mila prenotazioni

Foreste pluviali: per salvarle si mobilita l’Onu

Condividi questo articolo:

L’apputamento è a fine maggio in Congo, dove si terrà summit con oltre 35 paesi, tutti quelli che ospitano le tre maggiori foreste pluviali del pianeta. Si discuterà della difesa di questo delicato ecosistema, di vitale importanza per tutto il pianeta

Si sono dati appuntamento per il 31 maggio a Brazzaville, la capitale della Repubblica del Congo, gli oltre 35 paesi che ospitano le tre maggiori regioni delle foreste pluviali del Pianeta. Il summit, promosso dalle Nazioni Unite nell’ambito delle celebrazioni dell’Anno delle foreste, vedra’ la partecipazione di capi di Stato e di governo dei bacini dei polmoni verdi di Amazzonia, Congo e Borneo-Mekong.
Obiettivo: discutere delle principali sfide che questi ecosistemi si trovano ad affrontare per sostenere piu’ di un miliardo di persone. La quattro giorni di lavori mettera’ quindi al centro del dibattito i problemi del bacino dell’Amazzonia in Sud America, del bacino del Congo nell’Africa centrale e del bacino del Borneo-Mekong nel Sudest asiatico, che da soli rappresentano l’80% delle foreste pluviali del Pianeta e contengono due terzi della sua biodiversita’, un immenso patrimonio naturale dal valore incalcolabile. ’La salute fisica, economica e spirituale di ciascuno di noi, – afferma Jan McAlpine, direttore del segretariato del Forum Onu sulle foreste – cioe’ circa 7 miliardi sulla Terra, e’ legata alla salute degli ecosistemi delle nostre foreste. Nel corso del 2011, Anno delle foreste, celebriamo questa relazione intricata e interdipendente fra le foreste e le persone’. La perdita di polmoni verdi sta accelerando il passo in questi tre bacini e la distruzione e il degrado di questi ambienti ora ammonta al 20% dei gas serra rilasciati nell’atmosfera. I risultati del summit serviranno in preparazione del vertice di Rio de Janeiro sullo sviluppo sostenibile del 2012. La speranza a fine maggio e’ quella di riuscire a concludere un accordo per la gestione sostenibile degli ecosistemi delle tre regioni.

(VG/Com)

Questo articolo è stato letto 4 volte.

ambiente, Foreste pluviali, onu, rain forest, salvaguardia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net