ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Sanpellegrino punta sulla carbon neutrality-Superlega, le scuse del patron del Liverpool in un video-**Consulta: Coraggio, 'giovani e donne tra i più assidui frequentatori nostri social'**-Lidl amplia flotta biometano, in arrivo 35 mezzi Iveco S-Way-Vaccino CureVac e approvazione Ema: ecco quando può arrivare-**Consulta: Coraggio, 'bilancio positivo su 'amici curiae', più partecipazione società civile'**-Consulta: Coraggio, 'su diffamazione a mezzo stampa termine pendente, Parlamento intervenga'-**Consulta: Coraggio, 'autoreferenzialità è pericolo, indispensabile apertura a realtà sociale'**-**Russia: arrestate portavoce Navalny e alleata Sobol**-Copasir: oggi presentazione appello 40 costituzionalisti e parlamentari a Casellati e Fico-Consulta: il primo annuario nella storia della Corte, il 2020 in cifre-Consulta: il primo annuario nella storia della Corte, il 2020 in cifre (2)-**Consulta: Coraggio, 'pandemia non ha inciso su produttività, diminuite cause pendenti'**-Consulta: Coraggio, 'intervento doveroso su nuovi diritti, ma in punta di piedi'-Consulta: Coraggio, 'riduzione pronunce inammissibilità nel 2020 è vittoria giustizia'-Superlega, Ceferin 'perdona' ex ribelli: "Ora avanti insieme"-Vaccino Pfizer in Italia, da oggi oltre 1,5 milioni dosi a regioni-**Superlega: Ceferin, 'ammirabile ammettere errore, ora avanti insieme'**-**Superlega: anche Chelsea si ritira, 'avviate procedure formali'**-Camera: Oggi Question time con Carfagna, Stefani, Cingolani e Orlando

Gheppi e agricoltori

Condividi questo articolo:

Usare i predatori per proteggere le colture aumenta il profitto e conserva la fauna selvatica

Gli agricoltori del Michigan nord-occidentale hanno attirato piccoli falchetti nelle loro fattorie per combattere naturalmente i parassiti e proteggere i raccolti, riducendo la dipendenza da veleni e pesticidi.

Dal 1990 gli agricoltori del posto hanno usato i gheppi, alcuni cugini dei falchi molto presenti negli Stati Uniti, per gestire insetti fastidiosi, roditori e altre creature che mettono a rischio le colture, soprattutto le ciliegie. Queste sono molto amate dai turisti, dai bambini, ma anche dai moscerini della frutta, dalle cavallette e dagli uccelli.

Gli agricoltori hanno fatto di tutto per cacciarli via, utilizzando perfino cannoni a propano. E qui ci mette la zampina il gheppio. Grazie al suo intervento, i contadini hanno potuto arginare il problema, partecipando, tra l’altro, alla reintroduzione di questo animale endemico, che nel tempo era stato decimato.

I ricercatori della Michigan State University non si sono accontentati di questo successo: hanno studiato come utilizzare altri vertebrati che si nutrono di parassiti, come i pipistrelli. Il loro intervento potrebbe aumentare ulteriormente i profitti degli agricoltori, riducendo l’uso nocivo di pesticidi.

Se siete in Italia e vi capita di trovare un rapace (o un altro uccello selvatico) in difficoltà, sapete a chi dovete rivolgervi? Al Centro di recupero della fauna selvatica della Lipu.

Questo articolo è stato letto 24 volte.

agricoltura, falchi, gheppi, pesticidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net