Toscana: cani e gatti possono far visita ai padroni in Ospedale

Condividi questo articolo:

In Toscana anche cani e gatti possono andar a far visita al padroncino ricoverato in ospedale

 

Gli ospedali toscani aprono le loro corsie anche agli amici a quattro zampe: cani e gatti potranno incontrare i loro padroni ricoverati, ma solo su appuntamento, uno per volta e in una stanza preparata apposta per loro. Lo ha deciso la Giunta regionale della Toscana in una delibera che ha tracciato le linee guida: nei prossimi giorni le strutture sanitarie dovranno adeguarsi alla decisione.

L’iniziativa, che sicuramente solleverà l’umore delle persone costrette al ricovero in ospedale, prende via dal riconoscimento del valore assistenziale del rapporto tra il paziente e il suo animale domestico. Secondo il documento, le visite degli animali saranno consentite solo agli animali domestici che vivono nelle famiglie dei pazienti, previa richiesta di accesso presentata dal paziente o da un familiare. Toccherà ai medici valutare caso per caso la compatibilità delle visite con lo stato di salute dei pazienti, e quindi i possibili benefici derivanti dalla presenza dell’animale. Saranno accettati solo gli animali (cani, gatti o altro) regolarmente iscritti all’anagrafe degli animali d’affezione. Un incaricato mostrerà il percorso da seguire e la saletta dove potrà avvenire l’incontro. In ogni azienda sanitaria, che dovrà emanare uno specifico regolamento interno, sarà creato un pool multidisciplinare di operatori adeguatamente formati.

gc

Questo articolo è stato letto 5 volte.

cani, gatti, ospedali, ospedali cani e gatti, toscana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net