Acqua inquinata nei fiumi. Cambia l’ecosistema

Condividi questo articolo:

L’acqua di alcuni grandi fiumi e’ malata e i suoi ecosistemi stanno cambiando in maniera irreversibile

L’acqua rappresenta l’elemento della vita sulla Terra e i fiumi ne sono la tessitura. Saper comprendere la natura dei fiumi è essenziale per analizzare la crisi che il nostro pianeta sta affrontando e per trovare soluzioni alle capacità rigenerative di esso. Ma sono affetti da un naturale processo che sta intaccando la loro evoluzione allo stesso modo di quella degli esseri umani e della loro civilizzazione. Infatti ci sono fiumi che non straripano più e che non arrivano più a sfociare nei mari e che sono stati compromessi nella loro capacità di mantenere e generare la vita. Attualmente il Mekong, il Rio delle Amazzoni e il Congo stanno subendo una nuova forma di danno e cambiando i loro schemi evolutivi in maniera irreversibile.

I sistemi dei fiumi, in genere, sono zone della Terra dove è possibile trovare il maggiore grado di diversità biologica e di attività umane ma questa biodiversità è in uno stato di crisi dovuta a decenni di sfruttamento da parte dell’uomo e dalla costruzione di numerose dighe. Molte specie di animali che vivono questi ecosistemi sono in pericolo perché è stato interrotto il loro ciclo evolutivo e frammentati i loro habitat naturali. In Cina, ad esempio, lo Yangtze Kiang ha subito la perdita dei salmoni che si sono estinti a causa della diga di Three Gorges.

Nel mondo l’unica regione che ha saputo mantenere stabile il grado di biodiversità delle acque è la parte occidentale degli Stati Uniti.

Chiara Palmieri

Questo articolo è stato letto 10 volte.

acqua, acqua contaminata, fiumi, gestione acqua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net