ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Calcio: focolaio covid al Tottenham, Conte 'siamo un po' spaventati'-Calcio: Pelè ricoverato di nuovo in ospedale per curare tumore al colon-Calcio: Spalletti, 'ora la maglia pesa di più, mantenere testa lucida'-Calcio: Spalletti, 'Osimhen? Siamo molto fiduciosi conoscendo il ragazzo'-Noury (Amnesty): "Zaki modello di difensore diritti"-Manovra: Spada (Assolombarda), 'fiducioso, tante volte le idee possono cambiare'-Scala: Spada (Assolombarda) 'Prima momento emozionante, ora speriamo in tante altre Prime'-Calcio: Udinese, Cioffi tecnico ad interim-F1: team tedesco Mercedes rinuncia a sponsorizzazione controversa-Scala: Bracco, 'è stata la Prima di tutto il Paese'-Castiglia (Art.101 Anm): "Subito riforma Csm, basta correnti"-Giustizia: Castiglia (Anm), 'subito riforma Csm, magistratura non è indipendente da politica'/Adnkronos (3)-Giustizia: Castiglia (Anm), 'subito riforma Csm, magistratura non è indipendente da politica'/Adnkronos (5)-Migranti: Papa, 'davanti ai loro volti non possiamo girarci dall'altra parte'-Papa: 'ideale santità non questione di immaginette, vivere ogni giorno umili e gioiosi'-Papa: 'ideale santità non questione di immaginette, vivere ogni giorno umili e gioiosi' (2)-Pisa: aggredisce la ex e il suo nuovo compagno con schiaffi e pugni ma la donna non lo denuncia-Università, il nuovo campus della Lumsa di Palermo-Università: il nuovo campus Lumsa sede Palermo, riqualificazione area ex stazione Lolli (2)-Covid oggi Germania, 69.601 contagi e 527 morti

Smatphone Addiction: qual è il tuo rapporto con il telefono?

Condividi questo articolo:

Come capire quanto si è dipendenti dal proprio smartphone

Il mondo in cui viviamo è diventato molto escludente per quanto riguarda i rapporti umani. In qualsiasi contesto sociale, che sia un tavolo di amici al bar, la fermata dell’autobus o il divano di casa di una coppia sposata, la scena che si vede è sempre la stessa: ogni persona presente ha le spalle curve e gli occhi fissi verso il proprio telefono, con una mano lo tiene e con il dito sfoglia rubrica, social network, messaggeria istantanea, quotidiani e quant’altro. 

Usiamo i nostri smartphone per tutto il tempo: durante i pasti, mentre andiamo in bagno, mentre siamo con altre persone e perfino quando ci mettiamo a letto – spegniamo la luce per dormire e ci ritroviamo improvvisamente a fissare lo schermo illuminato dello smartphone. 

Oramai è diventata la normalità, anche se solo qualche anno fa non era minimamente immaginabile.

Ma quand’è che si può veramente dire che si tratta di un uso eccessivo? Quando si può veramente dire di aver attraversato la linea e di essere caduti in una dipendenza pericolosa? 

La risposta è semplice: la Smartphone Addiction diventa davvero un problema quando non ci è più possibile interrompere il controllo il telefono, anche quando sappiamo che facendolo stiamo mettendo la nostra vita a rischio – lo dice il ricercatore David Greenfield, fondatore del Centro per la dipendenza da Internet e dalla Tecnologia

E cosa significa questo in realtà?

Significa che mandi messaggi e telefoni mentre stai guidando, che diventi ansioso e irritabile se il telefono è lontano da te, che non riesci a distaccarti dalle dinamiche della rappresentazione di te stesso attraverso i social network, che leggi ossessivamente e in qualsiasi momento tutto quello che gli altri scrivono. Sono questi gli indicatori comuni della dipendenza. 

Tuttavia Greenfield afferma che non è altissimo il numero delle persone che sono effettivamente dipendenti da loro smartphone.

Di certo, bisogna tutelarsi da un uso eccessivo, anche se non è ancora patologico.

Lo smartphone abbassa il nostro livello di attenzione verso il mondo, confonde e complica il nostro sonno, ci crea forme di stress nuove e imponenti. Dobbiamo stare molto attenti a non fonderci così tanto con la nostra vita virtuale da mettere a rischio quella vera.

Gli italiani vanno pazzi per i social network, siamo primi al mondo.

 

Questo articolo è stato letto 19 volte.

dipendenza, Smartphone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net