ULTIMA ORA:

Pesce scaduto e non rintracciabile: scandalo nei mercati di Roma

Condividi questo articolo:

Non è la prima volta che nei mercati di Roma viene scoperto pesce andato a male e non rintracciabile. L’ennesimo scandalo in un mercato molto frequentato

 

Pesce scaduto e non rintracciabile, celle frigo con promiscuità di prodotti alimentari (pesce/carne). Questo è quanto è stato rintracciato dagli uomini della Capitaneria di Porto in seguito ai controlli all’interno del mercato rionale dei Parioli. I controlli sono stati effettuati al fine di verificare la corretta etichettatura dei prodotti ittici venduti e le relative informazioni obbligatorie che i commercianti in generale e le pescherie devono fornire al consumatore finale.

 

I controlli delle squadre di polizia marittima della Capitaneria di Porto di Roma – Fiumicino  continuano e attualmente si stanno concentrando soprattutto nella verifica della corretta commercializzazione di prodotti ittici in generale nei mercati rionali affollati e ristoranti etnici della Capitale.

gc

Questo articolo è stato letto 3 volte.

pesce, pesce mercato, pesce scaduto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net