Mangiare tanto restringe il cervello

Condividi questo articolo:

Mangiare troppo restringe il cervello e aumenta il rischio di demenza senile

 

Non mangiate troppo. Secondo uno studio condotto dall’Istituto Garvan di Sydney le persone anziane che mangiano in eccesso sono a grave rischio di contrazione del cervello e di demenza. Lo studio  che ha coinvolto oltre 1000 persone di età fra 70 e 90 anni ha dimostrato che le persone che soffrono di diabete, anche nelle prime fasi, hanno un rischio notevolmente più alto di declino delle funzioni cerebrali e di contrazione del cervello nel giro di due anni. Il diabete di tipo 2 si sviluppa quando una persona geneticamente suscettibile va in sovrappeso e non riesce più a regolare i livelli di zucchero nel sangue.

 

Per diminuire il rischio della demenza senile e della restrizione del cervello bisogna mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue. Per mantenere stabile la situazione, quindi, bisogna non consumare troppo cibo. 

Questo articolo è stato letto 1 volte.

benessere, demenza senile, dieta, mangiare troppo, restrizione del cervello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net