Allerta: carne in scatola ritirata dai supermercati

Carne in scatola consumata in Italia ritirata dai supermercati. All’interno dell’articolo i dettagli

 

Carne Manzotin ritirata dai supermercati italiani, per non non conformità microbiologica. È stato diramato da Generale Conserve SpA, un comunicato in cui si invita a ritirare dai punti vendita le scatolette confezionate nell’astuccio di cartone composto da due  pezzi da 140 grammi.

Ad esser stato ritirato dagli scaffali è il lotto L130719, con termine minimo di conservazione 31.12.2018. Per capire se nell’armadio della cucina ci sono scatole del lotto ritirato occorre cercare il codice stampato sul cartoncino e/o sul fondo della lattina.

‘La questione non è chiara perché il lotto è stato prodotto il 19 luglio 2013 e in questi due anni non ci sono stati problemi. L’altro elemento da considerare è che l’analisi condotta dall’Istituto zoooprofilattico sperimentale di Caltanissetta indica la presenza di batteri mesofili che non possono essere presenti in una scatoletta sterile oltre alla una presenza di forme vegetative anaerobi solfito riduttori’, ha commentato l’azienda.

 

Il ritiro, secondo quanto ricostruito dall’Istituto Zooprofilattico, dovrebbe essere dovuto a contaminazione microbica, da attribuire a microfratture nella scatoletta di metallo che hanno permesso ai batteri mesofili di riprodursi in modo limitato utilizzando il poco ossigeno presente nella gelatina della carne. In un secondo tempo c’è stato lo sviluppo di batterei anaerobici.

gc 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER