ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
'Un concerto per le feste' all'Istituto Polacco di Roma-Libri: networking per costruire il futuro, esce 'Il Potere delle relazioni' di Marco Vigini-Ucraina, Architetti italiani 'in campo' con 'Design for Peace'-Design: Talenti compie 20 anni, outdoor made in Italy tra design e tecnologia-Subito, 2023 con incremento a doppia cifra fatturato rispetto al 2022 -Gallucci (Giovani Confindustria Fermo): "Il marketing a difesa del primato distretto calzatura Marche"-Mozzarella di bufala Dop: export oltre 40%, al via da Parigi tour di promozione-Crollo Firenze, Di Franco (Fillea): "Incontro lunedì con governo? vogliamo trattativa vera"-Milleproroghe, l'esperto: "Ecco come funzionano le nuove regole sul contratto a termine"-Vino, al via corso Onav Roma per assaggiatori - I livello-Fenimprese: ecco libro 'E' nata una stella', ricavato in beneficenza-Social, Udicon: influencer no, recensioni on line sì, ecco come italiani scelgono acquisti-Energia, Zullo (Miwa Energia): "Fine tutela, centrali trasparenza e attenzione per utente"-Professioni, Corrado Sassu: "L'agente immobiliare è l'investigatore privato di chi cerca casa"-Crollo Firenze, Cifa Italia: "Creare sistema di rating di qualità delle imprese"-Crollo Firenze, Panzarella (FenealUil): "Tavolo permanente su sicurezza, modello Giubileo per limiti a subappalto a cascata"-Tributaristi: "Sì aggiornamento professionale come garanzia e tutela utenza"-Mestieri: non solo scarpe, a lezione di creatività e imprenditorialità dal maestro calzolaio di Acilia-Municipia-Yunex Traffic Italia, insieme per trasformazione digitale mobilità urbana-Crollo Firenze, ingegneri: "Subappalto a catena ostacolo all’attuazione del piano sicurezza"

L’Età anziana rivisitata

Condividi questo articolo:

La proposta della SIGG a 75 Anni

La Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (SIGG) ha recentemente proposto un nuovo approccio nel definire l’anzianità, suggerendo di spostare il limite a 75 anni anziché i tradizionali 65. Questa proposta riflette il cambiamento dei parametri di salute e benessere nella società moderna, sottolineando che un 65enne d’oggi possiede la forma fisica e cognitiva di un individuo di 40-45 anni di tre decenni fa.

In questo articolo, esamineremo i motivi dietro questa proposta e le implicazioni che potrebbe avere sulla percezione sociale dell’invecchiamento.

La ricerca scientifica a sostegno della proposta

La SIGG ha basato la sua proposta su studi scientifici che evidenziano miglioramenti significativi nella salute e nella longevità negli ultimi decenni. L’evoluzione delle conoscenze mediche, degli stili di vita più sani e delle condizioni socio-economiche migliorate sembra aver influenzato positivamente la vitalità degli individui anziani.

La nuova definizione di anzianità

La proposta della SIGG mira a rivedere il concetto di anzianità per adattarlo ai cambiamenti della società moderna. In base a questa proposta, una persona dovrebbe essere considerata anziana a partire dai 75 anni anziché dai tradizionali 65. Questo non solo tiene conto dei miglioramenti nella salute e nella longevità, ma riconosce anche la diversità tra gli anziani stessi, con molte persone che mantengono uno stile di vita attivo e contributivo ben oltre i 65 anni.

Implicazioni sociali ed economiche

Se accettata, questa nuova definizione di anzianità avrebbe implicazioni significative su diverse aree della società. Ad esempio, potrebbe influenzare le politiche previdenziali e sanitarie, considerando la necessità di adattarsi a una popolazione anziana attiva e in salute per un periodo più prolungato.

La necessità di riconsiderare stereotipi e preconcetti

Questa proposta invita anche a una riflessione sulla percezione sociale dell’invecchiamento. Spostando il concetto di anzianità a 75 anni, potremmo essere chiamati a sfidare e riconsiderare gli stereotipi negativi associati agli anziani, promuovendo un’immagine più accurata e positiva di coloro che superano i 65 anni.

Mentre il dibattito su questa proposta è destinato a continuare, essa solleva importanti questioni sulla percezione sociale dell’anzianità e sulla necessità di adattare le politiche e le pratiche sociali a una popolazione sempre più longeva e attiva.

Luna Riillo

Questo articolo è stato letto 16 volte.

anzianità, cambiamenti sociali, essere anziani a 75 anni, previdenza sociale, spostare l'età di anzianità

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net