ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Alluvione a Crotone: l'imprenditrice Turrà, "Milioni di danni al territorio, non dimenticateci"-Lusso: Lunelli (Altagamma), 'e-commerce peserà per 30% vendite nel 2025'-Lusso: Lunelli (Altagamma), 'in Cina grandi potenzialità per design e vino italiani'-Lusso: Lunelli (Altagamma), 'mercato -23% quest'anno, rimbalzo fino al 19% nel 2021'-Milano: Gdf scopre contrabbando liquido sigarette elettroniche-Milano: a Comune e protezione civile 95mila mascherine sequestrate da Gdf-Coronavirus: Fontana, 'trend positivo si rafforza, vicini ad allentamento misure'-Coronavirus: Boccia convoca Regioni domani alle 16-Task force anti bufale, Martella: "Per informare non per censurare"-Spazio: Fraccaro vede ministro Le Marie, rafforzare cooperazione-Aeffe: accordo con Chiara Ferragni per intimo e beachwear, strappa in Borsa-Aeffe: accordo con Chiara Ferragni per intimo e beachwear, strappa in Borsa (2)-Rai: Buffagni, 'tutorial su spesa sexy uno scempio, via Mazzini chieda scusa'-Bellini (Google): "Contro disinformazione serve lavoro di squadra"-Violenza su donne: Conte,'figli Manduca verranno risarciti, Stato riconosce suoi errori' (2)-Maradona: Milan, 'addio eterno campione, ci lascia Avversario con 'a' maiuscola'-Maradona: Milan, 'addio eterno campione, ci lascia Avversario con 'a' maiuscola' (2)-**Coronavirus: Manca (PoliMi), 'in Lombardia picco decessi oggi, in Italia 6 dicembre'**-Ue: Generali, 'bene fondo pandemico a sostegno Pmi' (2)-**Violenza su donne: P.Chigi si tinge di rosso, risuonano nomi vittime**

Il botulino può uccidere anche in piccole dosi. Come difendersi dal “batterio delle conserve”

Condividi questo articolo:

Il ministero ha preparato una guida da scaricare molto utile per preparare le conserve in modo sicuro

È il terrore di chi produce le conserve in casa: si chiama botulino ed è un veleno naturale che può uccidere. È letale già in piccolissime dosi. “In Italia si registrano ogni anno mediamente 20-30 casi, 5 dei quali mortali”; lo spiegano le “Linee Guida per la corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico“, presenti sul portale del Ministero della Salute.

I sintomi dell’intossicazione compaiono dopo 12-24 ore dall’ingestione della tossina botulinica contenuta in un alimento, in genere conserve preparate in casa o artigianalmente, senza il rispetto di misure igieniche “elementari”, che sono alla base della prevenzione di questa intossicazione, ma anche di altre tossinfezioni.

Tra le prime regoel da seguire ci sono l’igiene personale e della cucina. Inoltre bisogna ispezionare bene le materie prime: mai usare quelle ‘che stanno quasi per andare a male’. Quindi sanificare correttamente i contenitori: non basta lasciarli per un paio di minuti in acqua bollente, ne servono 5-10. Una volta aperti, vanno conservati in frigo e per poco tempo, variabile a seconda del preparato: da poche settimane per la salamoia a quasi 2 mesi in caso di sottaceti.

Meno a rischio sono le marmellate, per via dell’acidità della frutta e dello zucchero che costituiscono un terreno in cui è più difficile per il batterio proliferare. Intervenire urgentemente con siero antibotulinico può salvare la vita, perché l’intossicazione può causare arresto cardiaco e respiratorio. Per questo è importante riconoscere i sintomi, che si manifestano circa 12-48 ore dopo l’ingestione del cibo contaminato, con scarsa mobilità oculare, difficoltà a mettere a fuoco, spossatezza, bocca asciutta, nausea e diarrea. Il tutto in assenza di febbre.

Questo articolo è stato letto 67 volte.

alimentazione, botulino, conserve, salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net