Bambino morto per sospetta meningite. Cos’è la meningite e come prevenirla

Condividi questo articolo:

Un bambino di cinque anni è morto a Roma per sospetta meningite. Tutti i compagni di classe sono stati sottoposti a profilassi antibiotica all’Ospedale Agostino Gemelli

 

Un bimbo di 5 anni è morto sabato scorso al Policlinico Gemelli di Roma per sospetta meningite. Il bimbo frequentava un asilo in via Padre Lais, fra l’Eur e Tintoretto. Come di norma, tutti i compagni di classe sono stati sottoposti a profilassi antibiotica nello stesso ospedale.

‘Ho avuto comunicazione di un caso di meningite, purtroppo grave, presso la scuola materna comunale insistente al piano terra del medesimo edificio ospitante 18 classi della nostra scuola primaria. Vista la labilità del batterio in ambiente aperto e la chiusura per tre giorni dei locali scolastici, gli stessi si possono considerare sicuri’, ha scritto in una comunicazione urgente pubblicata sul sito della scuola il preside dell’istituto statale che si trova nello stesso edificio della scuola materna e che ci tiene a precisare di aver comunque chiesto una ‘accurata disinfezione del refettorio’.

 

Il bambino morto per sospetta meningite era stato portato la mattina di sabato scorso all’ospedale Sant’Eugenio, dove i sanitari, visto il quadro clinico preoccupante, con ‘febbre alta e un impegno importante delle condizioni generali’, hanno disposto il trasferimento al Gemelli, struttura dotata di un reparto di malattie infettive e di una rianimazione adatta.

Cos’è la meningite? ‘Processo infiammatorio a carico delle meningi. Nei casi in cui coinvolge anche l’encefalo prende il nome di meningoencefalite. In genere le meningiti sono dovute all’azione di germi che si localizzano primitivamente alle meningi o che vi giungono per propagazione da focolai vicini o per via ematica da altri organi (per es. meningite tubercolare); in tal caso il germe è presente nel liquido cefalo-rachidiano. Sintomi caratteristici della meningite sono cefalea, vomito non preceduto da nausea e provocato da cambiamenti di posizione (vomito cerebrale), stato di contrattura dei muscoli con atteggiamenti patologici (contrattura della nuca o ‘rigidità nucale’, posizione rannicchiata del corpo)’, si legge nell’Enciclopedia Treccani. 

Come prevenire la meningite? Oltre alle generiche misure preventive, come quelle di ridurre ed evitare il sovraffollamento e di mantenere una corretta igiene, l’unica misura attualmente più sicura ed efficace è la vaccinazione. 

gc

Questo articolo è stato letto 1 volte.

cos'è la meningite, meningite, prevenire meningite, sospetta meningite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net