ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Riaperture palestre in zona gialla da 1 giugno-Grillo: avvocato di un indagato, 'sono innocenti, Bongiorno porti quel video ma sono perplesso...'-Grillo: avvocato di un indagato, 'sono innocenti, Bongiorno porti quel video ma sono perplesso...' (2)-Copyright: Fieg, 'bene recepimento direttiva, ora rapido esercizio della delega'-Covid: bozza dl, pass verde vale 6 mesi per guariti e vaccinati, 48 ore con test-**Grillo: Marcucci, 'Conte? Lascia perplessi, nessuna vera presa di distanza di M5S'**-Grillo: Provenzano, 'aberrante, ma alleanza con M5s dipende da evoluzione con Conte'-**Sky: Ibarra si dimette, lascerà a fine luglio**-Covid: bozza dl, dal 1/7 in zona gialla ok terme, parchi tematici e lunapark-Covid: bozza dl, da 1/7 in zona gialla tornano fiere, convegni e congressi (2)-Covid: bozza dl, previste sanzioni per chi falsifica pass verde, anche carcere-Roma: Zevi, 'le mie tre proposte per le primarie del centrosinistra'-Covid: bozza dl, scuola torna in presenza, superiori al 50% no deroghe da Regioni-Covid: bozza dl, deroghe a scuola in presenza solo per focolai virus-Covid: bozza dl, flessibilità per scuola, in zone gialle e arancione minimo 60% in presenza-Diritto autore: Siae, la direttiva copyright entra nell’ordinamento italiano-Ue: Stefano, 'legge delegazione in linea con obiettivi Next Generation Eu'-Covid: bozza dl, da 1/6 in zona gialla ristoranti anche al chiuso, consumo al tavolo fino alle 18-Covid: bozza dl, dal 26/4 in zona gialla torna calcetto, ok sport contatto ma no spogliatoi-Covid: bozza dl, in zona gialla da 15/5 piscine all'aperto, da 1/6 tornano palestre
pompei

Pompei continua a stupirci

Condividi questo articolo:

pompei

Una scoperta che ha dell’incredibile arriva da Pompei

I funzionari del sito archeologico di Pompei hanno annunciato la prima scoperta in assoluto di un carro cerimoniale intatto. Si tratta di una delle numerose scoperte importanti fatte nella stessa area fuori dal parco a seguito di un’indagine su uno scavo illegale.

Il carro, con i suoi elementi in ferro, le decorazioni in bronzo e i resti lignei mineralizzati, è stato ritrovato tra i ruderi di un insediamento a nord di Pompei, oltre le mura della città antica, parcheggiato nel portico di una stalla dove in precedenza si trovavano i resti di tre cavalli.

Il Parco Archeologico di Pompei ha definito il carro “un ritrovamento eccezionale” e ha detto che “restituisce un reperto unico – mai finora rinvenuto in Italia – in ottimo stato di conservazione”.

L’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. distrusse Pompei.

Il carro è stato risparmiato quando le pareti e il tetto della struttura in cui si trovava sono crollati, ed è anche sopravvissuto al saccheggio dei ladri di antichità che avevano scavato un tunnel fino al sito, pascolando ma non danneggiando il carro a quattro ruote, secondo i funzionari del parco.

Il carro è stato ritrovato sul terreno di quella che è una delle ville antiche più significative dell’area intorno al Vesuvio, con vista panoramica sul Mar Mediterraneo, alla periferia dell’antica città romana.

Gli archeologi ritengono che il carro fosse usato per feste e sfilate, forse anche per portare le spose nelle loro nuove case.

Anche se a Pompei sono stati precedentemente trovati carri per la vita quotidiana o il trasporto di prodotti agricoli, i funzionari hanno spiegato che non era mai successo di trovare un carro cerimoniale e riuscire a portarlo alla luce nella sua interezza.

La villa in cui è stato ritrovato è stata scoperta dopo che la polizia ha trovato e attraversato alcuni tunnel illegali, nel 2017. Due persone che vivono nelle case in cima al sito sono attualmente sotto processo per aver presumibilmente scavato più di 80 metri di tunnel nel sito alla ricerca di antichità.

 

 

Questo articolo è stato letto 14 volte.

carro cerimoniale pompei, Pompei, scavi archeologici, scavi archeologici di Pompei, Scoperta

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net