ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Oikos, la pittura ecologica compie 40 anni-Grappa: aumenta domanda prodotti premium e invecchiati, export +32% tra 2019 e 2022-Chiari (Cameo): "Parità genere centrale, dopo certificazione puntiamo a nostro Manifesto"-Imprese: Epar, contributo a fondo perduto per Academy aziendali anche per pmi-Cida, il 28 febbraio open day per petizione 'Salviamo il ceto medio'-Vino: Suavia, con 'I luoghi' il racconto di una famiglia e della sua terra-'Un concerto per le feste' all'Istituto Polacco di Roma-Libri: networking per costruire il futuro, esce 'Il Potere delle relazioni' di Marco Vigini-Ucraina, Architetti italiani 'in campo' con 'Design for Peace'-Design: Talenti compie 20 anni, outdoor made in Italy tra design e tecnologia-Subito, 2023 con incremento a doppia cifra fatturato rispetto al 2022 -Gallucci (Giovani Confindustria Fermo): "Il marketing a difesa del primato distretto calzatura Marche"-Mozzarella di bufala Dop: export oltre 40%, al via da Parigi tour di promozione-Crollo Firenze, Di Franco (Fillea): "Incontro lunedì con governo? vogliamo trattativa vera"-Milleproroghe, l'esperto: "Ecco come funzionano le nuove regole sul contratto a termine"-Vino, al via corso Onav Roma per assaggiatori - I livello-Fenimprese: ecco libro 'E' nata una stella', ricavato in beneficenza-Social, Udicon: influencer no, recensioni on line sì, ecco come italiani scelgono acquisti-Energia, Zullo (Miwa Energia): "Fine tutela, centrali trasparenza e attenzione per utente"-Professioni, Corrado Sassu: "L'agente immobiliare è l'investigatore privato di chi cerca casa"

Ricarica wireless. Il sistema che liberera’ l’auto elettrica?

Condividi questo articolo:

Si basa sul principio fisico dell’induzione, e permette di caricare le batterie dei veicoli elettrici senza cavi ne spine. In Inghilterra lo stanno sperimentando, con grandi aspettative e molte ambizioni. Qualcuno pensa che possa essere la svolta decisiva per la diffusione delle auto elettriche

Uno dei maggiori limiti tecnologici alla diffusione di veicoli elettrici (auto in primis) è quello della ricarica. Secondo una ricerca effettuata a Accenture, (intitolata Plug-in electric vehicles: changing perceptions, hedging bets), i consumatori semhrano pronti all’acquisto di un’auto elettrica, ma sono frenati dalla mancaza di infrastrutture, soprattutto dedicate alla ricarica delle batterie.

Una sostanziale svolta e quindi un impulso allo sviluppo del mercato delle auto elettriche potrebbe venire da un progetto Neozelandese, in via di sperimentazione nel Regno Unito. Si tratta di un sistema wireless di ricarica per auto elettriche ad induzione: un sistema che riesce a fornire energia ai veicoli posizionati in appositi spazi di ricarica, senza bisogno di cavi o spine.

La sperimentazione in corso negli Uk, secondo le dichiarazioni della start-up neozelandese HaloIPT, ha lo scopo di mettere a punto un complesso sistema di dispositivi installati lungo le strade, nei parcheggi, nei garage, eliminando così la necessità di cavi e collegamenti fisici, garantendo ricariche non solo efficenti, ma dinamiche. Ovvero, che possono essere effettuate con il veicolo in movimento.

“Questa è la prima fase di un ambizioso programma futuro per dimostrare il ruolo centrale che la ricarica senza fili giocherà in una diffusa adozione di veicoli elettrici – ha dichiarato il chief executive della società neozelandese Anthony Thomson – Stiamo perseguendo un obiettivo a lungo termine che mira all’incorporamento nelle autostrade dei sistemi di ricarica per permettere ‘la carica dinamica’ dei veicoli in movimento. La carica dinamica ha la capacità potenziale di cambiare il modo in cui il pubblico e i consumatori vedono i veicoli elettrici grazie alla possibilità di rimuovere completamente la necessità di fermarsi per il rifornimento. Vogliamo rendere libera l’auto elettrica”.

(VG)

Questo articolo è stato letto 25 volte.

auto elettrica, HaloIPT, induzione, mobilità, ricarica wireless, wireless

Comments (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net