Varese: spintoni e sberle all’asilo, 5 maestre indagate a Busto Arsizio

Condividi questo articolo:

Milano, 5 giu. (Adnkronos) – Sono cinque le maestre accusate di maltrattamenti su minori, quindi aggravati, – tutte italiane e con un’età che spazia dai 45 ai 60 anni – scoperte dagli investigatori del Commissariato di via Foscolo a Busto Arsizio, in provincia di Varese, nel corso di un’indagine chiusa nei giorni scorsi. Lo riporta La Prealpina.

“Risultano ancora in servizio”, si legge nell’articolo online del quotidiano. Le vittime, secondo gli investigatori, sono “quattordici bimbi tra uno e tre anni”, che avrebbero subito le loro prepotenze, gli atteggiamenti aggressivi, l’approccio ostile. I fatti contestati coprono un arco temporale di un anno, dalla primavera del 2018 fino a maggio del 2019. La polizia ha ricostruito tutti gli episodi di violenza attraverso le telecamere piazzate nella struttura, che insieme alle intercettazioni ambientali, avrebbero consentito di raccogliere un quadro accusatorio documentato fatto di “strattoni, sberle e spintoni”, ma anche di frasi offensive come “Stai zitto, chiudi la bocca, cosa piangi, ma quando verrà a prenderti tua madre?”.

L’input all’inchiesta è arrivato da due genitori che avevano percepito nel figlio un turbamento crescente, un malessere legato alla frequentazione dell’asilo cittadino.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net