ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Milano: vagone messo a soqquadro sulla linea per Chiasso, corsa soppressa e 14 denunce-Ucraina: Suslov, 'si rischia guerra infinita, 1 anno a bassa intensità, poi un'esplosione violenta'-Ucraina: russi distruggono ponte nella regione di Luhansk-Ucraina, Zelensky: "Situazione Donbass estremamente difficile"-Camorra: sfuggì a cattura durante operazione, arrestato affiliato '167' Arzano-Pnrr: Gentiloni, 'partiti non frenino sulle riforme, senza il recovery si rischia la recessione'-Ucraina: Belgorod, russi schierano lanciatori missili Iskander-M-Ucraina: Donetsk e Luhansk, nove attacchi respinti, distrutti carri armati e un drone-Ucraina: Duda è in Ucraina, oggi terrà discorso alla Verkhovna Rada di Kiev-Milano: concerto Radio Italia, oltre 200 persone si sono rivolte al 118, ritracciata minorenne-Vaiolo delle scimmie, in Svizzera primo caso-Lione vince Champions League Donne, 3-1 al Barcellona in finale-Stella (Confindustria Nautica): "Proseguire in percorsi crescita e internazionalizzazione"-Nautica, a Convention Viareggio il punto sulla riforma del Demanio-Mbappe resta al Psg, rinnovo contratto record e 'comanderà' nel club-Stella (Confindustria Nautica): "Proseguire in percorsi crescita e internazionalizzazione"-Nautica, al Satec faro su transizione ecologica ed energetica-Ucraina, Cecchi (Confindustria Nautica): "Da sanzioni nessuna criticità al settore"-Superenalotto, numeri estrazione vincente oggi 21 maggio-Mbappe resta al Psg, rinnovo contratto record e 'comanderà' nel club

**Ucraina: appello degli ex presidenti a leader del mondo, ‘aiutateci ad evacuare Azovstal’**

Condividi questo articolo:

Roma, 13 mag. (Adnkronos) – “Ci rivolgiamo ai leader dei Paesi del mondo. Ai paesi membri dell’Unione Europea, gli Stati Uniti, il Canada, Cina, Turchia e altri e anche all’Onu. Chiediamo di aiutare il governo ucraino con tutte le risorse diplomatiche disponibili a salvare i civili e i militari da Azovstal che la Russia, su ordine di Putin, cerca di distruggere in tutti i modi possibili”. Comincia così la lettera degli ex presidenti dell’Ucraina Leonid Kuchma, Viktor Yushchenko e Petro Poroshenko indirizzata ai leader dei principali Paesi del mondo con la richiesta di aiuto per superare la fase di stallo ed evacuare militari e civili ucraini dall’acciaieria di Azovstal.

“Quelle scioccanti atrocità non hanno alcun senso militare -scrivono gli ex presidenti- La città di Mariupol è praticamente distrutta. Il reggimento Azov, i nostri marines e le guardie di confine sono già entrate nella storia, perché ciò che hanno compiuto non ha precedenti. Loro sono i nostri eroi nazionali, coraggiosi e patriottici”. Ora, secondo gli ex presidenti, “non si tratta più della lotta alla pari o meno. Ora vediamo rappresaglie e vendette su coloro che stanno assediati ma sono incrollabili per la forza della loro volontà. Facciamo appello a ciascuno di voi per salvare la vita degli eroi ucraini. Tutti gli ucraini vi guardano in attesa del vostro intervento, e vi applaudiranno con gratitudine tutti i popoli del mondo civile”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net