ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
La tolgono alla madre per abusi su minori, ma poi torna in famiglia: muore bimba di 5 anni-Virus delle scimmie, cos'è e come si trasmette all'uomo l'Herpesvirus che ha colpito un 37enne-Ismea, comparto vitivinicolo vale un terzo del mercato assicurativo agricolo agevolato-Schlein: "Campo largo non è morto. Conte? Avversario è il governo, spero non interessi solo me"-Sydney, nuovo attacco con coltello: vescovo ferito in chiesa-Iran e l'attacco simbolico contro Israele: vittime ridotte al minimo e spettacolo massimo-Iran, attacco a Israele è flop tecnico: metà dei missili fa cilecca-Ndicka, le cause del malore: ipotesi trauma toracico-Amadeus lascia la Rai, non rinnoverà il suo contratto-Udinese-Roma sospesa, le ipotesi per il recupero della sfida-E' morto Mattia Giani, calciatore del Castelfiorentino colpito da malore in campo-Editoria, Adnkronos lancia campagna istituzionale del suo sito web-Milano, di proprietà della 'Ndrangheta i locali della movida: 14 arresti per infiltrazione mafiosa-Made in Italy, Acampora: "Prezioso il lavoro di Urso per riportare al centro l'orgoglio nazionale"-EY Italia, Stefania Boschetti è la nuova Ceo-Ucraina, Kiev: "Zaporizhzhia colpita 400 volte in 24 ore". Attacco Russia nel Donetsk: 4 morti-Samsung strappa ad Apple il primo posto nelle vendite di smartphone-Fiorello: "Amadeus ospite ultima puntata VivaRai2, forse ultima cosa in Rai"-Rifiuti, Iacono (ad Hera): "Ne recuperiamo oltre 7 milioni di tonnellate"-Sostenibilità, Ramonda (ad Herambiente): "Investiamo sulla rigenerazione delle risorse"

TikTok, Cina: “Azioni Usa sono persecuzione politica e xenofoba”

Condividi questo articolo:

Pechino, 25 mar. (Adnkronos/Epa) – La portavoce del ministero degli Esteri cinese Mao Ning accusa gli Stati Uniti di aver avviato “persecuzioni politiche xenofobe” con le loro azioni contro la piattaforma Tik Tok, dopo l’audizione del ceo al Congresso. “Il governo cinese attribuisce grande importanza alla tutela della privacy e della sicurezza dei dati in conformità con la legge”, ha affermato Mao, in una conferenza stampa, come rende noto il Global Times. “Non ha mai richiesto e non richiederà mai ad aziende o persone che raccolgono o forniscono dati, informazioni e intelligence di paesi stranieri in violazione delle leggi locali”, ha aggiunto. Il governo cinese ha sottolineato, denuncia anche che gli Stati Uniti “finora non hanno fornito alcuna prova per dimostrare che TikTok minacci la sicurezza nazionale”.

“Gli Stati Uniti devono rispettare seriamente i principi dell’economia di mercato e della concorrenza leale, smettere di sopprimere irragionevolmente le aziende di altri paesi e fornire un ambiente aperto, giusto, equo e non discriminatorio”, ha sottolineato. La Cina ha già espresso nei giorni scorsi la preoccupazione che gli Stati Uniti possano costringere la società cinese ByteDance a cedere la popolare app, avvertendo che in tal caso “si opporrà con forza”.

“Forzare la vendita di TikTok danneggerà seriamente la fiducia degli investitori di tutto il mondo, inclusa la Cina, riguardo agli investimenti negli Stati Uniti”, ha detto giovedì la portavoce del ministero del Commercio cinese Shu Jueting in una conferenza stampa. Lo scorso febbraio, l’Amministrazione Usa ha ordinato la rimozione di TikTok da tutti i dispositivi pubblici, un “abuso della sicurezza nazionale per penalizzare aziende straniere” secondo Pechino.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net