Sicilia: assessore Lagalla, ‘4 milioni per master, certificazioni linguistiche e licenze’

Condividi questo articolo:

Palermo, 27 set. (Adnkronos) – Nuova edizione per il ‘Progetto giovani 4.0’, il bando promosso dall’assessorato all’Istruzione e formazione professionale della Regione siciliana nell’ambito della programmazione 2014-2020 del Fondo sociale europeo Sicilia, mirato all’alta formazione dei giovani siciliani. Dopo il successo della prima edizione del bando 27 del 2019, la cui seconda finestra ha finanziato circa 700 voucher formativi, il progetto è stato rifinanziato con una dotazione di circa 4 milioni di euro destinati a supportare il processo di specializzazione dei giovani attraverso l’acquisizione di titoli di alta formazione post-laurea, di certificazioni linguistiche e il conseguimento di licenze, patenti e brevetti.  

L’intervento prevede adempimenti amministrativi più semplici e veloci rispetto alla precedente edizione dell’Avviso. Tra le novità la possibile adozione, da parte del soggetto proponente/beneficiario del voucher, della delega alla riscossione del contributo concesso all’ente erogatore delle attività formative: in questo modo verrà incentivata maggiormente la partecipazione di potenziali soggetti proponenti. L’Avviso 42/2021 (consultabile al link https://www.sicilia-fse.it/avvisi-e-bandi/avviso-42-2021), prevede la possibilità di avere finanziate tre tipologie di voucher: per la partecipazione a master universitari di I e II livello o master/corsi di perfezionamento post lauream Afam (Accademie di belle arti, Isia, Conservatori, etc.), per il conseguimento di una certificazione internazionale di lingua estera a scelta tra inglese, francese, spagnolo, tedesco, russo e cinese; per il conseguimento di licenze, patenti, brevetti ricompresi nell’elenco disponibile sull’avviso e destinati a soggetti che abbiano compiuto il 18esimo anno di età.   Il progetto Giovani 4.0 è finanziato da circa 4 milioni di euro di risorse del Fondo sociale europeo Sicilia, di cui circa 1,9 milioni di euro per la partecipazione a master di I e II livello universitari e Master/corsi di perfezionamento post-lauream AfamF destinati a laureati che non abbiano compiuto il 36esimo anno di età (sezione A), 1,050 milioni di euro per il conseguimento di una certificazione internazionale di lingua estera a giovani in età compresa tra i 18 e i 36 anni non compiuti (sezione B) e 1,050 milioni di euro per il conseguimento di licenze-patenti-brevetti (sezione C).  

“Si tratta di un’iniziativa – ha sottolineato Roberto Lagalla, assessore all’Istruzione e formazione professionale della Regione siciliana – che l’assessorato ha promosso, con la partecipazione e il consenso di molti giovani nelle precedenti edizioni, per facilitare i processi di conoscenza, qualificazione e professionalizzazione dei ragazzi siciliani e far loro guardare con un maggiore ottimismo alla prospettiva dell’occupazione e del lavoro. Quest’anno si aggiunge il vantaggio che i vincitori non dovranno anticipare le spese per queste attività formative perché è stato introdotto un sistema che prevede, una volta accettata la domanda, il trasferimento diretto delle risorse economiche agli enti gestori delle attività formative prescelte da ogni singolo ragazzo”.    

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net