Ristori: Misiani, ‘quinto decreto più ampio e articolato, aiuti a professionisti’

Condividi questo articolo:

Milano, 14 gen. (Adnkronos) – “Lo scostamento di bilancio servirà al quinto decreto ristori, che dovrebbe essere molto più ampio e articolato dei decreti ristori che il Parlamento ha varato a dicembre”. Lo ha detto il viceministro all’Economia, Antonio Misiani, al Forum dei commercialisti e degli esperti contabili organizzato da Italia Oggi.

“La legge di bilancio – ha ammesso – è articolata e complessa, con 1.150 commi dell’articolo 1, capisco che le polemiche, ma questa è la legge di bilancio che introduce, ad esempio, l’assergno unico. E’ una legge di bilancio migliorata che dà risposte al mondo delle professioni duramente colpito dalla crisi”. Una prima risposta, ha spiegato, “è lo stop ai minimi contributivi per autonomi e professionisti fino a 50mila euro”.

Il cuore del decreto è “un intervento di ristoro con carattere perequativo, che superi la logica dei codici Ateco, guardando esclusivamente al calo di fatturato calcolato su un periodo più ampio del mese su mese”. Intervento di ristoro “che vogliamo estendere al mondo dei liberi professionisti”.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net