Monza: carabinieri ritrovano in Romania libri antichi rubati in Gb

Condividi questo articolo:

Milano, 18 set. (Adnkronos) – Anche i carabinieri di Monza in un’operazione internazionale che ha portato al ritrovamento di preziosi libri antichi, probabilmente trafugati dalla città inglese di Feltham nella notte tra il 29 e il 30 gennaio 2017 da un’organizzazione criminale romena specializzata in furti in Gran Bretagna. Lo scorso 16 settembre la Polizia Nazionale romena ha recuperato nella contea di Neamt i numerosi libri antichi al termine di una complessa indagine condotta insieme al nucleo Carabinieri tutela patrimonio culturale di Monza e la Metropolitan Police di Londra.

Nel 2017, i ladri avevano distrutto i lucernari del capannone in cui erano custoditi i libri preziosi per calarsi all’interno con delle corde. I libri, proprietà di due collezionisti italiani e di un tedesco, erano pronti per essere trasferiti a San Francisco (Stati Uniti) per la prestigiosa 50esima fiera internazionale dei libri antiquari. L’attività investigativa è stata diretta dalla Procura della Repubblica di Milano per la parte italiana e coordinata a livello internazionale da Eurojust e Europol, agenzie finalizzate alla lotta al crimine internazionale in territorio europeo.

Il 26 giugno dello scorso anno le indagini avevano condotto all’arresto di 15 persone in Romania e in Inghilterra, all’esecuzione di 45 perquisizioni e al sequestro di cose pertinenti al reato tra Italia, Regno Unito e Romania. Il quarantenne romeno, ai vertici dell’organizzazione criminale, era stato arrestato il 9 gennaio 2020 a Torino dai carabinieri di Monza, in esecuzione di un mandato di arresto europeo emesso dall’autorità giudiziaria inglese. Al termine di tutti gli accertamenti i beni recuperati saranno restituiti ai legittimi proprietari.

Questo articolo è stato letto 6 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net