ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Copasir: costituzionalisti a Casellati e Fico, 'presidenza deve andare a opposizione' (4)-Copasir: costituzionalisti a Casellati e Fico, 'presidenza deve andare a opposizione'-Copasir: costituzionalisti a Casellati e Fico, 'presidenza deve andare a opposizione' (2)-Copasir: costituzionalisti a Casellati e Fico, 'presidenza deve andare a opposizione' (3)-Sanpellegrino punta sulla carbon neutrality-Superlega, le scuse del patron del Liverpool in un video-**Consulta: Coraggio, 'giovani e donne tra i più assidui frequentatori nostri social'**-Lidl amplia flotta biometano, in arrivo 35 mezzi Iveco S-Way-Vaccino CureVac e approvazione Ema: ecco quando può arrivare-**Consulta: Coraggio, 'bilancio positivo su 'amici curiae', più partecipazione società civile'**-Consulta: Coraggio, 'su diffamazione a mezzo stampa termine pendente, Parlamento intervenga'-**Consulta: Coraggio, 'autoreferenzialità è pericolo, indispensabile apertura a realtà sociale'**-**Russia: arrestate portavoce Navalny e alleata Sobol**-Copasir: oggi presentazione appello 40 costituzionalisti e parlamentari a Casellati e Fico-Consulta: il primo annuario nella storia della Corte, il 2020 in cifre-Consulta: il primo annuario nella storia della Corte, il 2020 in cifre (2)-**Consulta: Coraggio, 'pandemia non ha inciso su produttività, diminuite cause pendenti'**-Consulta: Coraggio, 'intervento doveroso su nuovi diritti, ma in punta di piedi'-Consulta: Coraggio, 'riduzione pronunce inammissibilità nel 2020 è vittoria giustizia'-Superlega, Ceferin 'perdona' ex ribelli: "Ora avanti insieme"

Molestie: Garante vittime Lombardia, ‘su catcalling distinzioni d’obbligo’

Condividi questo articolo:

Milano, 8 apr. (Adnkronos) – Sul catcalling “alcune distinzioni sono d’obbligo”. A dichiararlo è la Garante per la tutela delle vittime di reato di Regione Lombardia Elisabetta Aldrovandi in una nota. Il catcalling, ossia le molestie verbali rivolte alle donne lungo la strada o in luoghi pubblici, “è un fenomeno sicuramente tanto dilagante quanto fastidioso per chi lo subisce”. Tuttavia, osserva, “è necessario distinguere se si parla di una ragazza minorenne o molto giovane o di una donna adulta, perché ovviamente l’elemento anagrafico può incidere sulla percezione delle parole rivolte. E inoltre, va compreso se le molestie consistono in un episodio sporadico, come può essere un fischio o un apprezzamento estemporaneo, o in una serie di condotte ripetute in sequenza ravvicinata che portano la donna a sentirsi in pericolo”.

Secondo la garante, “fa molta differenza se il catcalling consiste in un complimento, seppure non richiesto, piuttosto che in una frase a sfondo sessuale o sessista volgare e offensiva. Queste distinzioni sono fondamentali, per evitare di dare eccessiva importanza a condotte sporadiche e di lievissimo disvalore giuridico, e conferire invece il giusto peso a situazioni più gravi, che inducono la destinataria di queste molestie a sentirsi vittima di un reato. In ogni caso, che l’autore di catcalling si comporti in modo maleducato è certamente un dato di fatto inconfutabile. E in questo caso, l’educazione che i genitori devono impartire ai propri figli maschi, fin da bambini, è fondamentale”, conclude Aldrovandi.

Questo articolo è stato letto 2 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net