ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Superlega: Fa, 'accogliamo con favore la notizia che alcuni club hanno deciso di abbandonare'-**Usa: omicidio Floyd, ex agente Chauvin condannato per omicidio**-**Superlega: terminata riunione dei 12 club**-Superlega: Manchester City, 'formalmente emanato procedure per il ritiro'-**Calcio: Serie A, Verona-Fiorentina 1-2**-**Superlega: Ceferin, 'lieto di dare il bentornato al City nella famiglia del calcio europeo'**-Superlega: premier Gb Johnson accoglie con favore presunta uscita di Chelsea e City-Superlega: De Bruyne, 'è momento di riunirsi e trovare soluzione, la parola è competere'-Superlega: Briatore, 'attacco frontale alla Uefa, squadre indebitate per crisi covid'-Superlega: Briatore, 'attacco frontale alla Uefa, squadre indebitate per crisi covid' (2)-Vaccino Johnson & Johnson, verso uso per over 60 in Italia-**Superlega: Laporta e la clausula Barca, dentro solo se lo vogliono i soci'**-Grillo, legale indagato: "Sono innocenti, Bongiorno porti pure il video"-Copyright: Franceschini, 'grande opportunità per l’industria creativa italiana'-**Grillo: fonti Nazareno, 'posizione Letta forte, frasi inaccettabili, tutele per tutti'**-Omofobia: Malpezzi, 'Ostellari faccia bene il suo lavoro e calendarizzi il Ddl Zan'-Riaperture palestre in zona gialla da 1 giugno-Grillo: avvocato di un indagato, 'sono innocenti, Bongiorno porti quel video ma sono perplesso...'-Grillo: avvocato di un indagato, 'sono innocenti, Bongiorno porti quel video ma sono perplesso...' (2)-Copyright: Fieg, 'bene recepimento direttiva, ora rapido esercizio della delega'

Mafia: ordinanza ‘Petrol-Mafie Spa, ‘sistema evasione ha generato milioni proventi illeciti’

Condividi questo articolo:

Roma, 8 apr. (Adnkronos) – “Le indagini hanno messo in luce un sistema diffuso, articolato e stabile di attività illecita di evasione di accise ed Iva, oltre alle imposte sul reddito, che ha generato milioni di proventi illeciti, in un turbinio di denaro circolante ovunque nascosto”. Lo scrive il gip Tamara De Amicis nell’ordinanza del filone romano dell’inchiesta ‘Petrol-Mafie Spa’ che ha portato a 23 misure cautelari tra cui l’arresto in carcere per Anna Bettozzi.

“Come si è visto, gli indagati, in vario modo, hanno sentito di avere il fiato sul collo degli inquirenti, ma non sono mai arretrati di un millimetro rispetto alla commissione delle attività illecite – si legge – semmai cercando la sponda delle istituzioni”, in particolare dell’Agenzia delle Dogane e della magistratura, “talora purtroppo ottenendola”. A quanto apprende l’Adnkronos, però, l’Agenzia Dogane e Monopoli ha collaborato fattivamente con la procura antimafia all’indagine Petrol-Mafia Spa, e dunque riesce difficile pensare ad una sponda nell’Adm da parte degli indagati.

“Le esigenze cautelari sono, per tutti, particolarmente sentite proprio perché la pervicacia con la quale hanno operato pur con la consapevolezza delle indagini in corso, e taluni anche relazionandosi consapevolmente con un latitante, rende assolutamente attuale e concreto il pericolo di reiterazione dei reati” conclude il giudice.

Questo articolo è stato letto 2 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net