ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Aborto Usa, Bonino: "Sentenza è richiamo anche per Italia"-Giochi Mediterraneo: Angelini (ct U18 pallanuoto), 'girone duro, bene inizio con vittoria su Turchia'-Nautica, giro d'affari di 6,6 mld per la componentistica europea-Gdf: Brescia, 24 denunce e 8 arresti per usura tra 2021 e 2022, sequestrati 712mila euro-Gdf: Sondrio, tra 2021 e 2022 accertate frodi su crediti d’imposta per oltre 1,1 mln-Martinciglio lascia gruppo Di Maio e torna in M5S: "Ho visto Conte"-Lombardia: F.Sala, 'più risorse a scuole paritarie in assestamento di bilancio'-Calcio: Di Stefano, 'stadio a Sesto S.G. ipotesi ancora valida per Milan, noi siamo pronti'-Lombardia: Cattaneo, 'Regione verso economia sempre più circolare'-Gdf: Varese, tra 2021 e 2022 oltre 1.760 le violazioni accertate per trasporto valute-Gdf: Bergamo, in 2021 oltre 320 denunce per reati tributari, sequestri per 28,5 mln-**Taxi: protesta contro ddl concorrenza, sciopero il 5 e 6 luglio **-Milano: polizia locale scopre giro patenti false vendute sul web-**Siccità: Fontana, 'raccomandiamo a cittadini uso parsimonioso dell'acqua'**-Usa: Letta, 'da Corte Suprema furore ideologico, da noi no ritorni a '900'-Usa: Zingaretti, 'terribile scelta Corte, mai abbassare guardia su diritti'-Usa: Sensi a Pillon, 'brezza? spero da urne si alzi vento che spazzi l'aria da questa gente'-Usa: Picierno (Pd), 'passo indietro di 50 anni, schiaffo a diritti e libertà'-Usa: Orlando, 'sovranisti esultano per sentenza medievale contro le donne'-Energia: Conte, 'M5S con governo per accelerazione in Ue su tetto prezzo gas'

**M5S: Corrao, ‘senza Di Maio per Conte più facile approdo nei Verdi europei’**

Condividi questo articolo:

Roma, 23 giu. (Adnkronos) – “Senza Di Maio, per Conte diventa più facile negoziare” un eventuale ingresso in Europa nel gruppo dei Verdi. “Il fatto che il ministro degli Esteri abbia lasciato rende possibile una nuova prospettiva. Conte può dare un’impronta realmente ambientalista, che con Di Maio non c’è mai stata. E il fatto che ora controlli il partito, che non ci sia più Di Maio a minarne la leadership, sgombra il campo da molte incertezze. Chi negozia con Conte ora sa che il controllo del Movimento è saldo, mentre finora nei Verdi europei prevaleva lo scetticismo” per la coabitazione complessa tra l’attuale leader e il suo predecessore, “visto con sospetto per aver cambiato posizione troppe volte”. A dirlo all’Adnkronos è l’europarlamentare Ignazio Corrao, volto storico del M5S in Sicilia, poi protagonista di un ‘doloroso’ divorzio col Movimento che gli ha aperto poi le porte dei Verdi europei. Con cui i 5 Stelle, a Bruxelles, hanno tentato più volte una ‘trattativa’, essendo ancora iscritti al ‘Misto’, ovvero senza un gruppo di appartenenza.

“Sicuramente l’addio di Di Maio crea un problema in meno per Conte – si dice convinta Corrao – la sua parola è considerata più affidabile ora che non deve fare più i conti con chi minava il partito dall’interno”. Più scettico sulla possibilità, circolata come indiscrezione in queste ore, che le eurodeputate Chiara Gemma e Daniela Rondinelli, che hanno lasciato il M5S per seguire il responsabile della Farnesina, possano accasarsi coi Verdi: “tenderei ad escluderlo – dice Corrao – perché il partito che si sta formando non ha nulla a che vedere con il percorso dei Verdi, mentre Conte…”.

La sintonia con l’ex premier appare tale, che è inevitabile non chiedere se ci siano le condizioni per un ritorno nei 5 Stelle. Corrao dribbla la domanda, ma sembra quasi accarezzare l’idea: “Io e miei colleghi siamo usciti perché costretti all’angolo, non avevamo scelta. Ma io non ho astio né rancore, resta la famiglia in cui sono cresciuto. Senza Di Maio si creano le condizioni per un Movimento realmente ambientalista, che lotta per le istanze sociali. Ed è un’ottima notizia per la mia storia personale e per il Paese”.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net