ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Libri: è morto l’editore Paolo Veronesi, fondatore di Ibis

Condividi questo articolo:

Pavia, 12 apr. – (Adnkronos) – E’ morto in ospedale a Pavia, per complicazioni dopo un intervento chirurgico, l’editore Paolo Veronesi, 67 anni, che nel 1989 aveva fondato la casa editrice Ibis. I funerali si terranno mercoledì 14 aprile, alle ore 14.30, nella chiesa di San Salvatore a Pavia

Ibis ha in catalogo oltre 600 titoli e ogni anno pubblica in media 30 novità, oltre a diverse ristampe. Nel corso del tempo ha sviluppato anche il settore dell’editoria universitaria con collaborazioni con l’Università di Pavia e il Collegio Ghislieri e acquisendo marchi e cataloghi come Xenia, O Barra O Edizioni e Finis Terrae.

L’idea ispiratrice della produzione editoriale di Ibis è stata quella del viaggio, dell’incontro e del confronto con l’altro/gli altri, che si riflette nei tanti titoli che danno vita al catalogo, suddivisi in diverse collane, che spaziano dalla letteratura di viaggio alla narrativa del sud del mondo, dall’interculturalità al pensiero di confine, dalle opere minori di classici alla saggistica filosofica. E proprio l’idea del viaggio caratterizza i sei ‘bestseller’ del marchio, che insieme hanno raggiunto le cinquantamila copie vendute: “Viaggio in Egitto” di Gustave Flaubert; “Viaggio nel passato” di Stefan Zweig; “I profumi dei viaggi” di Rudyard Kipling; “Cinque personaggi del passato per il nostro presente” di Jacques Le Goff; “La vita errante” di Guy Maupassant. Per la saggistica in catalogo tra gli altri autori Jean Baudrillard, Edgar Morin, Jacques Le Goff, Miguel de Unamuno, Aminata D. Traoré, Alfred A. Tomatis, Fulvio Papi, Carlo A. Redi, Amedeo Santosuosso, Antonio Erbetta, Tomaso Kemeny, Giuseppe Mazzocchi, Gino Zaccaria, Luciano Valle, Guido Bosticco.

Questo articolo è stato letto 2 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net