Lecco: investigatori, prevale ipotesi suicidio per morte pm Siani

Condividi questo articolo:

Milano, 2 giu. (Adnkronos) – E’ la pista del gesto volontario quella che si fa largo tra gli investigatori che lavorano al caso di Laura Siani, sostituto procuratore da un paio di mesi in servizio a Lecco, trovata senza vita nel suo appartamento di via Cavour. Dei particolari sul ritrovamento lascerebbero pochi dubbi ai carabinieri, intervenuti insieme all’autorità giudiziaria, nell’appartamento del magistrato, ma la prudenza in queste ore è massima: non si tralascia nessuna ipotesi e non si sottovaluta nessun elemento. Nessuno ha voglia di sbilanciarsi ufficialmente.

La donna, 44 anni, in passato aveva lavorato alla procura di Palermo e a quella di Lodi dove si era occupata dell’indagine che portò all’arresto del sindaco Simone Uggetti. Nata a Sesto San Giovanni, era figlia del noto musicista e compositore Dino Siani e sorella di Giorgio, ex sindaco di Mandello del Lario.

Questo articolo è stato letto 2 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net