ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Aspi: fonti, cessione controllo Cdp proposto da società e Atlantia a luglio**-Varese: domani questura inaugura sala per ascolto vittime reati di genere-Aeroporti: dipendenti ex Sea Handling, 'a rischio 550 famiglie, aiutare indotto'-Digital Value: acquista il 51% di Dimira-**Aspi: Atlantia, 'imposizione dell'obbligo di cederla a Cdp esula da facoltà concedente'**-Aspi: Atlantia al Governo, sempre coerenti con impegni assunti il 14/7-Camorra: i 3 no della Camera ai pm su Cosentino, così il centrodestra si spaccò/Adnkronos-Camorra: i 3 no della Camera ai pm su Cosentino, così il centrodestra si spaccò/Adnkronos (3)-Berlusconi: compleanno in quarantena, centinaia di auguri e spegne candeline-Emilia Romagna: ritorna lo storico panificio a Santarcangelo-Mostre: Intesa Sp sponsor prima monografica dedicata ad Artemisia Gentileschi-Gf Vip, Brosio: "Ho rischiato di entrare nella Casa da positivo, tamponi erano negativi"-Confindustria: Landini, 'combattere la precarietà nel lavoro'-Milano: vicesindaco su protocollo abusivismo, 'siamo con cittadini onesti'-Flowe, spazio a temi green sui social e 30mila kg di plastica raccolti-Covivio: inaugura a Milano suo spazio di 'pro-working' con 400 postazioni-Cosentino assolto in appello: "9 anni di inferno, finalmente è finita"-Terrorismo: sindaco Bulciago, 'felice per bambini Brignoli, spero torneranno qui'-Confindustria: Furlan, 'bene appello Bonomi per Patto vero per sviluppo e lavoro'-Lecce, legale famiglia di Daniele: "Movente assurdo, tutto ancora più inaccettabile"

Inps: Zangrillo-Polverini, ‘riflettere su governance, Tridico faccia un passo indietro’

Condividi questo articolo:

Roma, 14 ago. (Adnkronos) – Oggi, durante l’audizione di Tridico, abbiamo chiesto al presidente dell’Inps di dimettersi per manifesta inadeguatezza. Una difesa d’ufficio che non ha convinto, agli atti rimangono i tanti quesiti posti dall’opposizione rimasti senza risposte. Il caso bonus è solo l’ennesimo episodio di una gestione, farlocca, cialtrona ed inefficiente dell’ente. L’elenco è lungo: gravissimi ritardi per la cassa integrazione, tanto che quelli che Di Maio chiama ‘prenditori’ hanno dovuto metterci del loro per tutelare i dipendenti, lo scandalo del reddito di cittadinanza distribuito a camorristi, episodi gravissimi dal quale emerge un quadro fallimentare. Per questo, abbiamo consigliato a Tridico di fare un passo indietro, proprio per tutelare quell’onorabilità cui dimostra di tenere tanto”. Lo affermano Paolo Zangrillo e Renata Polverini, deputati di Forza Italia in commissione Lavoro.

“E’ urgente -aggiungono- una riflessione attenta sulla governance dell’ente. L’Inps gestisce la più grande banca dati del Paese, se il presidente non è in grado di garantire la riservatezza di questi dati, dimostra palesemente di essere inadeguato a gestire una macchina del genere. Nelle aziende, quando i vertici non funzionano vanno a casa. L’ordinaria amministrazione viene gestita da impiegati, ma sono i vertici a dare la linea e a gestire gli eventi straordinari. E’ evidente che Tridico non è in grado e per questo ci aspettiamo un passo indietro”. concludono.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net