ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Ginnastica: Europei, D'Amato oro nel concorso generale e Maggio bronzo**-Calcio: Atalanta, lesione al bicipite femorale per Ederson-Motomondiale: Marquez, 'senza il 4° intervento al braccio mi sarei dovuto ritirare'-Calcio: Sassuolo, ufficiale l'acquisto di Pinamonti dall'Inter-**Elezioni: Orsina, 'incipriarsi? Letta forza per visbilità, ma accettabile in campagna elettorale'**-Calcio: Juventus, Pellegrini verso la cessione in prestito all'Eintracht Francoforte-**Nuoto: Europei, Ungheria oro nella 4x200 stile libero e azzurri argento**-**Elezioni: fonti Azione, 'impegno a costruire gruppi sancito in accordo con Iv'**-Nuoto: Razzetti, 'ho la pelle d'oca, vincere in casa è una gioia incredibile'-Nuoto: Europei, Martinenghi e Poggio in finale nei 100 rana-Nuoto: Europei, Razzetti oro e Matteazzi bronzo nei 400 misti-Nuoto: Europei, Panziera in finale nei 200 dorso con il miglior tempo-Nuoto: Europei artistico, argento per le azzurre nel team tecnico (2)-Nuoto: Europei, Di Pietro e Tarantino in finale nei 100 stile libero-Calcio: Juventus, visite mediche terminate per Kostic, contratto depositato-Elezioni, sondaggista Noto: "Terzo polo? se un centro certo non un cartello elettorale +10%"-Nuoto: Europei, Ceccon in finale nei 50 farfalla-Calcio: Trentalange, 'arbitri si stanno preparando con scrupolo, sarà stagione difficile'-Calcio: Torino, ufficiale l'acquisto di Vlasic in prestito dal West Ham-**Elezioni: sondaggista Masia, 'terzo polo? 'spazio politico al centro di circa 15%-20%'**

Imprese: Prodi, ‘Italia non attira nuovi investimenti esteri, problema è produttività’

Condividi questo articolo:

Milano, 28 giu.(Adnkronos) – “Il funzionamento della struttura pubblica, in Italia, non dà fiducia all’estero; il fatto che abbiamo tanti investimenti stranieri per acquistare imprese italiane, e sostanzialmente nessuno che parta da zero ad investire, significa che gli stranieri si fidano del Paese quando vedono le cose concrete perché le vedono funzionare. Ma l’Italia non è obiettivo del nuovo perché gli stranieri hanno paura di non poter esprimere le proprie capacità”. Lo ha detto Romano Prodi a margine del convegno ‘Confini instabili – Scenari geopolitici, effetti sociali ed economici, opzioni per il Paese e l’industria di marca’, organizzato da Centromarca a Milano.

Tutto questo, spiega Prodi, “è un problema serio anche perché danneggia i nostri ragazzi. Il fatto che noi produciamo e abbiamo bisogno di manodopera specializzata, mentre una altissima percentuale dei nostri specializzati va all’estero, è una contraddizione che nasce proprio dal fatto che non siamo ancora capaci di attrarre le punte del sistema mondiale”. Del resto, osserva, “non c’è alcuna ragione che un colosso come Tesla sia andato a produrre a Berlino o a Dresda invece che a Torino o a Ivrea, dove i salari sono poco più della metà di quelli tedeschi. Il problema riguarda la produttività, che all’estero è migliore”.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net