ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Governo: pallottoliere a quota 319 alla Camera, Conte verso maggioranza assoluta**-Governo: Tabacci, 'Conte alla Camera avrà maggioranza assoluta'-Renault: De Meo, 'nostra tecnologia elettrica superiore a concorrenza'-Coronavirus: Fontana, 'in Lombardia mantenuta dose sicurezza vaccini per richiami'-**Governo: stallo numeri al Senato, Conte fermo a quota 154-156**-Procida 2022, Mattera (Malazè): "Vinto progettazione dal basso, occasione unica per territorio"-Governo: Conte sonda numeri Senato, 'a quanto siamo'? '155-156'-Governo: gruppo Iv Camera conferma astensione (2)-Coronavirus: per #ioapro a Milano 200 multe, nel mirino 20 locali-**Governo: Orlando, 'non si governa con due voti, ma allargamento può cominciare'**-Governo: Orlando, 'Renzi? Ricucire strappo difficile, se non impossibile'-Pci: 100 anni fa la nascita, da giovedì celebrazioni a Livorno, città della 'scissione'-Pci: 100 anni fa la nascita, da giovedì celebrazioni a Livorno, città della 'scissione' (2)-Pci: 100 anni fa la nascita, da giovedì celebrazioni a Livorno, città della 'scissione' (3)-Governo: Orlando, 'Conte ha dato fisionomia politica a coalizione, è la prima volta'-Governo: Conzatti (Iv), 'esausta da telefonate incessanti, confermo astensione'-Governo: Conte toni soft rivendica lavoro fatto ma 'randella' Iv, 'crisi immotivata' (2)-Governo: Conte toni soft rivendica lavoro fatto ma 'randella' Iv, 'crisi immotivata' (3)-Governo: attesa per senatori a vita, ma 'en plein' non ci sarà-**Governo: gruppo Iv camera conferma astensione**

**Governo: Mattarella in attesa decisioni Conte, uscire presto da incertezza**

Condividi questo articolo:

Roma, 13 gen. (Adnkronos) – E’ necessario uscire velocemente dalla situazione di incertezza in cui si trovano governo e maggioranza, di fronte all’allarmante situazione causata dalla pandemia. Poche parole per ribadire quella necessità, sottolineata più volte in questi mesi e da ultimo nel messaggio di fine anno, di intervenire in maniera rapida ed efficace per fronteggiare la grave crisi economica e sanitaria che attraversa il Paese. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, lo ha ripetuto nel primissimo pomeriggio al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, salito al Quirinale per aggiornarlo sul Recovery plan e sullo stato dei rapporti all’interno della coalizione di governo.

Parole che avevano convinto Conte a vincere le ultime remore e a rivolgersi ai partiti alleati per avviare un confronto in grado di rilanciare l’azione dell’esecutivo. Affermazioni che però non hanno sortito effetto, viste le dimissioni delle ministre di Italia viva accompagnate dalle dure dichiarazioni di Matteo Renzi. A Conte non è restato così altro da fare che informare il Capo dello Stato dell’evolversi della situazione, prima della riunione del Consiglio dei ministri, durante la quale ha sfogato tutta la sua amarezza.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net