ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Napoli, incendio sulla collina dei Camaldoli: fiamme lambiscono case-Fiori, bimbi e palloncini: la festa di Kim per Putin come un vecchio film sovietico-Grecia, incendi in tutto il Paese: dichiarato stato di massima allerta-M5S, monta l'insofferenza verso Grillo: "Beppe ci ha stufato"-Euro 2024, Germania-Ungheria 2-0: gol di Musiala e Gundogan-Maturità, il tema dei politici: Giorgetti per la 'guerra fredda', Ciriani e Zangrillo su Ungaretti-Europei scherma 2024, Errigo oro nel fioretto-Mobilità, Di Loreto (Bain&Company): "Oltre 70% spostamenti italiani si effettua in auto"-Mobilità, Vavassori (Anfia): "A due settimane da uscita incentivi, tiraggio molto buono"-Il trapper Shiva a processo: "In carcere compreso errori, voglio solo fare musica"-M5S, post Grillo scuote parlamentari. Baldino: "Non si torni indietro di 15 anni"-Mobilità, Ficili (Stellantis Italy): "Bene incentivi, governo sostenga transizione"-Mobilità, Viano (Aniasa): "Cambiata rotta su incentivi e tornato 100% noleggio"-Consulenti del lavoro: da consigli provinciali piena fiducia in operato Cno-Maturità, le voci contro nel primo giorno d'esame: "Le criticità di sempre"-Putin pilota e Kim navigatore, la coppia nella supercar - Video-Ermal Meta diventa papà, è nata la figlia Fortuna: "Il mio cuore non è mai stato così grande"-Il virologo Anthony Fauci: "Ancora penso che qualcuno possa uccidermi"-Ue, Meloni: "Rivendico ruolo di massimo rango per l'Italia"-Bicimparo-Kinder Joy of Moving, venerdì la Finale nazionale a Tarvisio

Figli coppie gay, Ue: “Stati devono riconoscerli”

Condividi questo articolo:

Bruxelles, 21 mar. – (Adnkronos) – “In linea con la strategia per l’uguaglianza delle persone Lgbtiq 2020-2025, la Commissione è in continuo dialogo con gli Stati membri riguardo all’attuazione delle sentenze della Corte di Giustizia dell’Unione Europea. Ciò comprende anche l’obbligo per gli Stati membri di riconoscere la filiazione di un minore con genitori dello stesso sesso ai fini dell’esercizio dei diritti conferiti dall’Ue”. Lo scrive il commissario europeo alla Giustizia Didier Reynders, in risposta ad una interrogazione degli eurodeputati del M5S.

Gli Stati membri, precisa Reynders, “sono competenti per l’adozione di misure di diritto di famiglia sostanziale, comprese quelle riguardanti il genere e il contenuto dei documenti e dei moduli standard nazionali relativi al genere”. Il diritto dell’Ue, invece, “disciplina le caratteristiche di sicurezza dei passaporti e delle carte d’identità, ma non limita il numero di campi che tali documenti devono comprendere. Pertanto gli Stati membri possono includere campi riguardanti i genitori del titolare”.

“Tuttavia, sulla base dell’acquis in materia di libera circolazione – prosegue Reynders – i termini utilizzati per riferirsi a ciascun genitore in un documento rilasciato in uno Stato membro non possono essere invocati da un altro Stato membro per rifiutare il rilascio di un passaporto o di una carta d’identità a un minore i cui genitori siano dello stesso sesso. Gli Stati membri devono rispettare i diritti fondamentali sanciti dalla Carta, compreso il diritto alla non discriminazione, esclusivamente nell’attuazione del diritto dell’Ue”.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net