Dl semplificazioni: dubbi su opere da sbloccare e poteri commissari, tarda Cdm

Condividi questo articolo:

Roma, 6 lug. (Adnkronos) – Dubbi e nodi del testo semplificazioni tardano l’avvio del Consiglio dei ministri, iniziato a Palazzo Chigi con ben un’ora e mezza di ritardo. A rallentare l’inizio del Cdm, a quanto apprende l’Adnkronos, è stata infatti la discussione sulle opere da sbloccare nell’elenco ad hoc, i poteri dei commissari e le grandi opere da porre sotto la loro regia. La soluzione, probabilmente, è quella di prender tempo, dando la possibilità di stilare l’elenco entro fine anno, soluzione messa nero su bianco nella bozza approdata sul tavolo del Consiglio. Che, prima di iniziare, ha visto comunque un breve momento di condivisione con gli auguri al ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che oggi compie 34 anni, e che il premier, Giuseppe Conte, ha voluto omaggiare con una torta di compleanno.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net