ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Premi: torna 'Arte Cultura Villa Sormani', dal 25 giugno 3 giorni di eventi, storia e cultura (2)-Covid Italia, 1.147 contagi e 35 morti: bollettino 18 giugno-Covid Italia, 1.147 contagi e 35 morti: bollettino 18 giugno-Covid Italia, 1.147 contagi e 35 morti: bollettino 18 giugno-Milano: Moratti, 'finalmente comune si allinea, restano operativi ospedali Ss Paolo e Carlo'-Covid: Moratti, 'con piano famiglia giovani possono conciliare vacanze e vaccino'-Covid oggi Italia, 1.147 contagi e 35 morti: bollettino 18 giugno-Sondrio: Sertori, 'da settembre piena operatività di tutti gli uffici postali'-Sondrio: Sertori, 'da settembre piena operatività di tutti gli uffici postali' (2)-Covid: Foroni, 'su vaccini, in Lombardia grande lavoro volontari protezione civile'-Seconda dose AstraZeneca, Draghi: "Chi vuole, può farla"-Tennis: Atp Queen’s, Berrettini in semifinale, battuto Evans in due set-**Musica: Saviano, 'De Luca mi ha escluso dal Ravello Festival'**-Tod’s: scatta da domani la campagna vaccinale nell’headquarter marchigiano-Lombardia: Locatelli in visita nel bresciano, 'un territorio ricco di realtà preziose'-Comunali: domenica primarie a Roma e Bologna, occhi puntati su partecipazione/Adnkronos-Comunali: domenica primarie a Roma e Bologna, occhi puntati su partecipazione/Adnkronos (2)-Calabria: Boccia fa il punto con il Pd locale su scelta Ventura-Corruzione: Montante, 'mai parlato di antimafia, non eravamo sceriffi'/Adnkronos-Corruzione: Montante, 'mai parlato di antimafia, non eravamo sceriffi'/Adnkronos (2)

De Zerbi dice addio al Sassuolo: “Scelta sofferta”

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – Roberto De Zerbi dice addio al Sassuolo. Il tecnico dei neroverdi ha confermato, dopo la vittoria in casa del Parma per 3-1, che andrà a via a fine stagione. “Prima della partita contro il Genoa ho parlato con la società e con i giocatori e ho comunicato loro che ho deciso di andare via. È una scelta soffertissima perché non sono contento, lo faccio prevalentemente con il cervello perché non penso di poter io dare di più a questa squadra”, ha detto De Zerbi ai microfoni di Sky Sport.

“Penso che abbiamo toccato il massimo -ha aggiunto- e magari se verrà un allenatore con la stessa squadra potrà fare meglio, non è detto che si faccia solo peggio. Ma dopo 3 anni di mia gestione martellante, essendo sempre esigente al massimo, parlando anche con la società, perché rimarrò sempre riconoscente, anche nei confronti dei giocatori…sono un professionista e devo portare risultati. Credo che abbiamo toccato l’apice sotto tutti i punti di vista, oggi entrare tra le prime 7 vuol dire scavalcare le corazzate, per due anni stare all’ottavo posto in questo modo…di più non penso che avrei potuto dare a questa squadra”.

Sul suo futuro, De Zerbi si è limitato a dire: “Ho iniziato a considerare altre squadre nel momento in cui ho fatto questa valutazione”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net