ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Roma Tre, laurea honoris causa alla presidente delle 'Abuelas de Plaza de Mayo' Estela de Carlotto-Malattie rare, il 17 aprile Giornata mondiale dell'emofilia, Schillaci: "Sinceri auguri a convegno FedEmo"-Ucraina-Russia, droni paralizzano la guerra: lo scenario-Fazio: "Amadeus al Nove? Ne sarei ovviamente molto felice"-Feltrin (FederlegnoArredo), "Salone del Mobile è Capodanno della nostra filiera"-La tolgono alla madre per abusi su minori, ma poi torna in famiglia: muore bimba di 5 anni-Virus delle scimmie, cos'è e come si trasmette all'uomo l'Herpesvirus che ha colpito un 37enne-Ismea, comparto vitivinicolo vale un terzo del mercato assicurativo agricolo agevolato-Schlein: "Campo largo non è morto. Conte? Avversario è il governo, spero non interessi solo me"-Sydney, nuovo attacco con coltello: vescovo ferito in chiesa-Iran e l'attacco simbolico contro Israele: vittime ridotte al minimo e spettacolo massimo-Iran, attacco a Israele è flop tecnico: metà dei missili fa cilecca-Ndicka, le cause del malore: ipotesi trauma toracico-Amadeus lascia la Rai, non rinnoverà il suo contratto-Udinese-Roma sospesa, le ipotesi per il recupero della sfida-E' morto Mattia Giani, calciatore del Castelfiorentino colpito da malore in campo-Editoria, Adnkronos lancia campagna istituzionale del suo sito web-Milano, di proprietà della 'Ndrangheta i locali della movida: 14 arresti per infiltrazione mafiosa-Made in Italy, Acampora: "Prezioso il lavoro di Urso per riportare al centro l'orgoglio nazionale"-EY Italia, Stefania Boschetti è la nuova Ceo

de Lucia: “Stop speculazioni su arresto Messina Denaro”

Condividi questo articolo:

Palermo, 28 gen. (Adnkronos) – “Basta con le speculazioni sull’arresto di Matteo Messina Denaro”. L’indagine per l’arresto del boss “è stata impeccabile” ed è stata “svolta con strumenti tecnici più aggiornati e con criteri di legalità, totalmente trasparenti. Non c’è un solo elemento di fatto che possa contraddire quanto custodito negli atti dell’inchiesta che verrà integralmente reso pubblico. Negli atti ci sono i fatti che sono duri da contrastare con le semplici diceria. Certo, tutte le opinioni sono rispettabili anche di chi dice che la terra è piatta però poi i fatti si devono confrontare e le opinioni sono destinate alla sconfitta”. Lo ha detto il Procuratore di Palermo, Maurizio de Lucia intervenendo all’inaugurazione dell’anno giudiziario di Palermo.

“Ho sentito dal primo momento in cui è stato realizzato un risultati che ha onorato l’Italia – dice de Lucia interrotto più volte dagli applausi spontanei in aula magna – una serie di voci che sono cominciate pochi minuti dopo la diffusione della notizia della cattura del latitante. Non c’è stato neppure il tempo di dire quanto sono state brave le forze di polizia, e quanto è stato duro il loro lavoro, per sentire ombre su questa attività investigativa”.

“Ciascuno può commentare come vuole e fare le speculazioni intellettuali che ritiene ma queste speculazioni si devono fermare davanti all’evidenza dei fatti”, dice. “Non dobbiamo spiegare le cose prima di fare i processi – aggiunge – prima dobbiamo fare i processi e poi la gente potrà dire e giudicare su quanto è effettivamente avvenuto la mattina del 16 gennaio”.

“A tutto lo Stato va riconosciuto questo successo, ai Carabinieri, ma anche alla Polizia, alla Guardia di finanza. E’ un successo che lo Stato ha il dovere di rivendicare e io, nella mia qualità di responsabile di capo delle indagini, ho il dovere di affermare la qualità assoluta senza speculazioni di nessun tipo”, afferma ancora Maurizio de Lucia. “I magistrati del mio ufficio – prosegue de Lucia – continueranno ad utilizzare solo il metodo della ricerca dei fatti nell’esecuzione del loro compito fondamentale: accertare i reati e fare condannare i responsabili. Ci interessa solo questo, accertare la responsabilità degli indagati”.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net