ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Covid: Balneari, ‘domani in piazza per chiedere al governo data certa apertura stagione estiva’

Condividi questo articolo:

Roma, 12 apr. (Adnkronos/Labitalia) – “Abbiamo la necessità non solo che il governo ci indichi la data di apertura della stagione balneare, ma soprattutto chiarisca al più presto gli ostacoli in materia di contenzioso amministrativo al fine di assicurare la continuità di lavoro alle 30.000 imprese del settore. La problematica principale del nostro settore, infatti, è costituita dalle difficoltà burocratiche nell’applicazione delle diverse leggi che lo Stato italiano ha emanato per assicurare la continuità di lavoro delle aziende minacciate da un’errata applicazione della direttiva Bolkestein. Per questo, anche il Sib parteciperà domani all’assemblea straordinaria indetta dalla Fipe Confcommercio per chiedere al governo una data certa per la ripartenza dell’economia turistica del Paese”. Lo dice all’Adnkronos/Labitalia Antonio Capacchione, presidente Sindacato italiano balneari Fipe-Confcommercio.

“Negli ultimi mesi – precisa – si è creata una situazione caotica fra richieste di chiarimenti della Commissione europea, contraddittorie pronunce dei giudici amministrativi e sconsiderate iniziative dell’Antitrust. Abbiamo instaurato un’intensa interlocuzione con i rappresentanti del governo e del Parlamento per eliminare ogni ostacolo alla messa in sicurezza del settore e, con esso, del turismo balneare italiano. Non si tratta di misure economiche ma, viceversa, di disposizioni a costo zero”.

“I segnali – avverte Capacchione – che abbiamo sin qui ricevuto, ancorché incoraggianti, non sono però tali da eliminare o persino attenuare le nostre inquietudini e apprensioni. L’Italia può contare su un importante fattore di competitività, assicurato da una molteplicità di servizi senza eguali offerti dalle imprese balneari, fondamentali in questo momento storico e più che mai decisivi nell’agguerrito mercato internazionale delle vacanze”.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net