Coronavirus: epidemiologa Riccardo, ‘non è il momento di rilassarsi’

Condividi questo articolo:

Roma, 26 set. (Adnkronos) – “Più che sorpresa ho pensato che fosse una bella occasione per raccontare l’impegno e le difficoltà nell’affrontare questa crisi. Compresa quella di far capire alla popolazione. Il messaggio è che se anche la curva epi, noi siamo in grado di prenderla a martellate. Basta che tutti abbiano comportamenti responsabili”. Ad affermarlo, in un’intervista a ‘La Stampa’, è Flavia Riccardo, l’epidemiologa quarantatreenne dell’Iss testimonia del video che l’Oms ha diffuso ieri sui social per rendere omaggio all’Italia per la forza dimostrata nel contrastare l’epidemia. Per questo autunno l’epidemiologa prevede “lunghi turni di lavoro. Ma a marzo non ci torniamo, perché ora sappiamo come affrontare il virus. Basta che nessuno abbassi la guardia”.

Per non tornare al punto di partenza, secondo Riccardo, bisogna “avere un atteggiamento di cautela, rispettando le regole e usando correttamente la mascherina. Non portandola sotto il mento o al braccio, passandola casomai lungo tavoli e scrivanie. Così la contaminiamo e rischiano di trasformale da barriera in veicolo del virus”.

E’ ancora presto per valutare l’eventuale impatto della riapertura: “sono stata colpita dallo sforzo che ho visto compiere da insegnanti, presidi e da tutto il personale, non solo della scuola di mia figlia per garantire il massimo della sicurezza. Certo, il rischio zero non esiste ma sono fiduciosa. Comunque è presto per valutare l’impatto della riapertura”, spiega Riccardo. Per quanto riguarda gli Stadi “bisogna stare attenti. Procedere a piccoli passi e valutare mano a mano l’impatto sull’epidemia prima di compierne di successivi”.

Questo articolo è stato letto 9 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net