Clima: Milano in campo per salvare pianeta, Cingolani ‘occorre sforzo globale’

Condividi questo articolo:


Milano, 17 set. (Adnkronos) – Quattrocento giovani delegati provenienti da tutto il mondo, decine di ministri dell’Ambiente, capi di Stato, rappresentanti Onu, oltre 500 eventi nazionali e internazionali supportati dal settore privato e dalla società civile: sono i numeri della settimana italiana dedicata alla lotta ai cambiamenti climatici che prevede due incontri di alto profilo internazionale e un fitto calendario di iniziative. Dal 28 settembre al 2 ottobre Milano ospiterà la Pre-Cop26, l’incontro preparatorio della Conferenza delle parti sul clima (Cop26) che si terrà a novembre a Glasgow, e l’evento dedicato ai giovani ‘Youth4Climate: Driving Ambition’.

All4Climate-Italy2021 sarà, invece, il grande palinsesto di eventi e iniziative pensato per accogliere, valorizzare e rafforzare i due grandi eventi internazionali, promosso dal ministero della Transizione Ecologica e da Connect4Climate – World Bank Group, con la partecipazione del Comune di Milano e della Regione Lombardia e la partnership di Sky, che è il principal partner della Cop26.

“Prendiamo 400 ragazzi da oltre 150 nazioni e gli diamo un compito: lavorare insieme per arrivare a un documento comune. Sono certo che da questo immenso laboratorio cerebrale e culturale usciranno tanti spunti interessanti. L’Italia è in prima linea per la lotta ai cambiamenti climatici. Ma non basta. Occorre uno sforzo globale, la crisi climatica comporta il rafforzamento del dialogo intergenerazionale. E, a Milano, sarà il momento in cui proveremo a renderlo concreto”, le parole del ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani presente a Palazzo Marino.

Questo articolo è stato letto 6 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net