Caos Procure: Salvini, ‘non credo a complotti ma legge sia uguale per tutti’

Condividi questo articolo:

Roma, 29 mag. (Adnkronos) – “Non sono un complottista, non credo che la Terra sia piatta, non credo alle scie chimiche. Leggo che ci sono magistrati che nelle loro chat, nelle loro telefonate, nelle loro conversazioni, ridendo e scherzando, quando ero ministro si dicevano ‘Salvini è una merda, Salvini ha ragione però va fermato, Salvini rispetta la legge però va attaccato’, con compiacimento reciproco. Magistrati di altissimo livello. Mi domando se è normale, perchè quello che hanno detto nei confronti miei e di altri parlamentari della Lega non è normale, come non sarebbe normale se venisse detto nei confronti di Conte, Renzi, Di Maio e Zingaretti”. Lo ha affermato il segretario della Lega, Matteo Salvini, ospite di Rainews 24.

“Mi domando -ha aggiunto- cosa si aspetta ad intervenire, ad azzerare un Consiglio superiore della magistratura che evidentemente non è nato sotto una buona stella. Quando uno entra in aula di Tribunale, non per politica ma per un divorzio, per una causa di lavoro, per un fallimento dell’azienda, per un risarcimento danni, per un incidente stradale, legge ‘la legge è uguale per tutti’. Quando poi ti rendi conto che per qualcuno conta più la simpatia politica rispetto alla legge, non funziona, anche perchè il 99 per cento della magistratura è composto da gente sana, libera, senza pregiudizi ideologici”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net