Arte: Ferrara acquisisce archivio fotografico di Gaetano Previati

Condividi questo articolo:

Ferrara, 20 apr. – (Adnkronos) – Via libera dalla giunta comunale di Ferrara all’acquisizione dell’archivio fotografico del celebre pittore ferrarese Gaetano Previati (1852-1920), uno dei massimi esponenti del Divisionismo italiano. Si tratta di circa 380 negativi su lastra alla gelatina di bromuro d’argento, alcuni dei quali inediti, relativi a opere pittoriche e grafiche scomparse e sfuggite sinora alla letteratura su Previati, oltre a fototipi, cliché per la stampa, fotoincisioni, per complessivi 591 pezzi.

L’acquisto e il trasporto dei materiali saranno realizzati grazie a un finanziamento di circa 41mila euro nell’ambito del bando ministeriale (MiC) “Strategia fotografia 2020”. Il Comune di Ferrara – col progetto candidato dall’assessore Marco Gulinelli – si è infatti classificato, nei mesi scorsi, al primo posto su 37 candidature.

“E’ un momento importante, queste preziose testimonianze hanno un valore storico fondamentale perché rappresentano il segno di un’attività che ha segnato la vita artistica di Previati, legata anche alla fotografia e fino ad oggi rimasta marginale rispetto alla sua grande opera pittorica”, commenta l’assessore Marco Gulinelli, che ha seguito l’intero progetto, ha promosso la candidatura del progetto al bando del dicastero e oggi ha presentato alla giunta la delibera per l’acquisizione, approvata. ” Il Ministero coprirà interamente le spese di acquisto e di trasporto dei materiali e il Comune potrà dedicare le proprie risorse alla valorizzazione di questo importantissimo archivio – spiega Gulinelli -. Tra le altre cose, digitalizzeremo le testimonianze fotografiche di Previati, mettendole quindi al sicuro dai segni del tempo e a disposizione per ricerche, studi, iniziative di divulgazione e valorizzazione. Ferrara entra ora in possesso di questo prezioso archivio, che sarà digitalizzato e studiato, contribuendo ulteriormente alla conoscenza dell’opera di questo pioniere della modernità”. Si compie così un percorso durato alcuni mesi. “Abbiamo candidato il progetto a novembre 2020, nell’anno del centenario della morte di Gaetano Previati (celebrata con una mostra in Castello) e ci prepariamo a un’altra ricorrenza, quella dei 170 anni dalla nascita, avvenuta proprio a Ferrara, che cadrà il prossimo anno”.

Questo articolo è stato letto 2 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net