2 giugno: Mattarella, emblema ripartenza, le parole a concerto per vittime Coronavirus

Condividi questo articolo:

Roma, 1 giu. (Adnkronos) – Il 2 giugno di quest’anno, 74/mo anniversario della nascita della Repubblica, può rappresentare l’emblema della ripartenza dopo i mesi drammatici vissuti a causa del coronavirus. E’ uno dei tanti passaggi significativi contenuti nel discorso del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, tenuto nei giardini del Quirinale in occasione del concerto dedicato alle vittime della pandemia, la prima delle iniziative organizzate per la Festa della Repubblica, quest’anno celebrata inevitabilmente in modo particolare. Questo il testo integrale del discorso pronunciato dal Capo dello Stato.

“Il 2 giugno, domani, si celebra l’anniversario della nascita della nostra Repubblica. Lo faremo in una atmosfera in cui proviamo nello stesso tempo sentimenti di incertezza e motivi di speranza. Stretti tra il dolore per la tragedia che improvvisamente ci è toccato vivere e la volontà di un nuovo inizio. Di una stagione nuova, nella quale sia possibile uscire al più presto da questa sorta di incubo globale”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net