Anev: dall’eolico, flusso finanziario di 3.5 miliardi di euro l’anno

Condividi questo articolo:

Secondo Simone Togni, presidente dell’Anev, il settore eolico incanala ogni anno un consistente flusso finanziario fra investimenti diretti e indiretti

L’eolico vale 3.5 miliardi di euro all’anno. Parola di Simone Togni, presidente dell’Anev (Associazione nazionale energia del vento), che in occasione del Convegno Istituzionale ‘Eolico come raggiungere gli obiettivi europei al 2030 tra falsi miti e fatti concreti’ svoltosi ieri presso l’Auditorium del GSE, ha individuato nel settore eolico un consistente flusso finanziario fra investimenti diretti e indiretti. 

‘L’eolico conta oggi oltre 37.000 addetti e con un’adeguata crescita, si potrebbe giungere a oltre 67.000 addetti nel 2020’ – ha dichiarato Togni nel corso del Convegno.

‘Per raggiungere questi obiettivi – ha proseguito Togni – è  indispensabile innalzare il target del 27% di rinnovabili in più al 2030, come proposto dalla Commissione Europea, e renderlo vincolante per i singoli Stati membri’.

(ml)

Questo articolo è stato letto 1 volte.

addetti, crescita, eolico, investimenti, rinnovabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net