Rinfreschi vegetariani per combattere l’anidride carbonica

Condividi questo articolo:

Uno studio rivela che se si facessero catering vegetariani si ridurrebbe l’impronta di carbonio degli eventi

In un’analisi pubblicata di recente nel report Catering to the Climate del Center for Biological Diversity si rivela che la sostituzione dei menu di carne con offerte di menu a base vegetale in occasione di conferenze, riunioni aziendali e altre feste potrebbe ridurre notevolmente l’impatto ambientale di questi eventi.

La produzione di carne e latticini contribuisce, infatti, a circa il 15% delle emissioni di gas serra – che, come è noto, svolgono un ruolo davvero cruciale nell’attuale incedere della crisi climatica del pianeta .

Non è la prima volta che viene spiegato che ridurre il consumo di carne può aiutare i paesi a raggiungere i propri obiettivi climatici, visto che fa diminuire le emissioni: questo, infatti, comporterebbe, a cascata, una serie di riduzione nei consumi. A questo fine, è fondamentale migliorare le attuali pratiche agricole, alimentari e ambientali.

Tra le iniziative consigliate per raggiungere questo obiettivo, c’è quella di rivolgersi al settore della ristorazione. Dice il report che l’anno scorso, i ricavi per la ristorazione hanno superato gli 11 miliardi di Dollari negli Stati Uniti, con la crescita del settore negli ultimi tre anni che ha accelerato verso una salita annuale del 10%. Spostare questa mole di lavoro lontana dai menu a base di carne, verso prodotti a base vegetale, comporterebbe una grande riduzione nelle emissioni generate.

Esistono rinfreschi più rispettosi della Terra.

Per esempio, un evento di 500 persone, se fosse vegetariano, potrebbe ridurre la sua impronta di carbonio di 10 tonnellate di emissioni di gas serra – che equivalgono alla quantità emessa da un’auto che percorre quasi 35.500 Km –, facendo risparmiare 100.000 litri d’acqua tra lavorazione e irrigazione degli alimenti e evitando che 2 ettari di terra vengano impiegati per l’allevamento di bestiame e prevenendo 17 tonnellate di inquinamento da letame.

Qualcosa su cui riflettere.

 

carbonio, catering, riduzione, vegetariani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net