maschere iperrealistiche

Maschere iperrealistiche: cosa sono?

Condividi questo articolo:

maschere iperrealistiche

In Giappone, presto si potrà indossare la faccia di qualcun altro

In un anno in cui a farla da padrone sono le mascherine per proteggerci dal virus, con tutte le varianti stilistiche provocate dall’impennata nell’uso, fa notizia il lancio di un diverso tipo di maschera da parte di un negozio di Tokyo, Kamenya Omote, che si occupa di prodotti molto popolari – come gli accessori per le feste e per gli spettacoli teatrali.

Si tratta di maschere iperrealistiche che danno una nuova interpretazione al tema del camuffamento facciale, visto che modellano i lineamenti di uno sconosciuto in tre dimensioni.

Le maschere di Shuhei Okawara – questo il nome del proprietario del negozio – saranno in vendita all’inizio del prossimo anno per 98.000 yen (circa 780 euro) ed è bene sottolineare che non proteggeranno né chi le indossa né gli altri dal virus.

Quello che faranno è dare a chi decide di acquistarle la possibilità di avere l’aspetto esatto di un adulto giapponese non identificato i cui tratti sono stati stampati sulla maschera.

“I negozi di maschere a Venezia probabilmente non comprano o vendono volti. Ma è qualcosa che probabilmente accadrà nelle storie fantasy”, ha detto Okawara a Reuters.

“Ho pensato che sarebbe stato divertente farlo davvero”.

Okawara ha scelto il suo modello, che ha pagato 40.000 yen, tra più di 100 candidati che gli hanno inviato le loro foto quando ha lanciato il progetto in ottobre. Un artigiano ha poi rielaborato l’immagine vincente, realizzandola con una stampante 3D. Secondo Okawara, le indagini iniziali suggeriscono che la domanda per le maschere sarà importante.

“Come spesso accade con i clienti del mio negozio, non sono molte le persone che acquistano (maschere per il viso) per scopi specifici. La maggior parte le vede come opere d’arte “, ha detto Okawara che ha in programma, tra l’altro, di aggiungere gradualmente nuovi volti alla sua collezione, inclusi alcuni provenienti dall’estero.

Guardare le foto fa sentire di essere improvvisamente diventati Arya Stark nel Trono di spade, quando si mette al servizio del Dio dai Mille Volti.

 

Questo articolo è stato letto 30 volte.

giappone, indossare la faccia di qualcun altro, maschere col volto di un altro, maschere iperrealistiche

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net