ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
terza dose

COVID: ok alla terza dose

Condividi questo articolo:

terza dose

Si parte con gli immunodepressi

In mezzo a tutti i discorsi e gli infiammati dibattiti tra no-vax, pro-vax, green pass e obblighi vaccinali, è arrivato il parere dell’Aifa (Agenzia italiana per il farmaco) sulla “somministrazione di dosi aggiuntive di vaccini contro il COVID-19”. Si parla, chiaramente, della possibilità di una terza dose.

La Commissione Tecnico Scientifica (CTS) dell’Aifa si è detta favorevole.

Per raggiungere lo scopo di avere una copertura vaccinale elevata, in modo da cercare di combattere – o almeno ridurre – la circolazione del virus e lo sviluppo di varianti, il CTS ha annunciato di essere pronto, dopo l’autorizzazione dell’EMA, a rendere disponibili i vaccini a mRNA autorizzati in Italia: Comirnaty, ovvero il vaccino di Pfizer-BioNTech e Spikevax, il vaccino di Moderna.

Il provvedimento, che sarà attivo dal giorno dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, riguarda due categorie:

  • gli immunodepressi, ovvero le persone che hanno subito un trapianto o coloro che sono stati clinicamente valutati con un “livello di immunocompromissione assimilabile”. Queste persone beneficeranno di una terza dose addizionale di vaccino COVID-19, dopo almeno 28 giorni dall’ultima somministrazione, a completamento del ciclo vaccinale nei soggetti adulti e adolescenti di età maggiore di 12 anni con il vaccino Comirnaty e di età maggiore di 18 anni con il vaccino Spikevax.

  • i grandi anziani, ovvero gli over 80, e i soggetti ricoverati nelle RSA, che beneficeranno di una dose booster, ovvero di un nuovo richiamo, al fine di mantenere una efficace risposta immune al vaccino dopo il completamento del ciclo vaccinale, dopo almeno 6 mesi dall’ultima somministrazione – questa opzione verrà resa disponibile anche agli operatori sanitari, a seconda del livello di esposizione all’infezione, del rischio individuale di sviluppare forme gravi di COVID-19 e in accordo alla strategia generale della campagna vaccinale.

Per ora nessun annuncio riguardo alla possibilità di una terza dose per il resto della popolazione.

Questo articolo è stato letto 18 volte.

grandi anziani, immunodepressi, moderna, pfizer, terza dose, vaccino contro il covid19

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net