ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Vaccino Johnson & Johnson, verso uso per over 60 in Italia-**Superlega: Laporta e la clausula Barca, dentro solo se lo vogliono i soci'**-Grillo, legale indagato: "Sono innocenti, Bongiorno porti pure il video"-Copyright: Franceschini, 'grande opportunità per l’industria creativa italiana'-**Grillo: fonti Nazareno, 'posizione Letta forte, frasi inaccettabili, tutele per tutti'**-Omofobia: Malpezzi, 'Ostellari faccia bene il suo lavoro e calendarizzi il Ddl Zan'-Riaperture palestre in zona gialla da 1 giugno-Grillo: avvocato di un indagato, 'sono innocenti, Bongiorno porti quel video ma sono perplesso...'-Grillo: avvocato di un indagato, 'sono innocenti, Bongiorno porti quel video ma sono perplesso...' (2)-Copyright: Fieg, 'bene recepimento direttiva, ora rapido esercizio della delega'-Covid: bozza dl, pass verde vale 6 mesi per guariti e vaccinati, 48 ore con test-**Grillo: Marcucci, 'Conte? Lascia perplessi, nessuna vera presa di distanza di M5S'**-Grillo: Provenzano, 'aberrante, ma alleanza con M5s dipende da evoluzione con Conte'-**Sky: Ibarra si dimette, lascerà a fine luglio**-Covid: bozza dl, dal 1/7 in zona gialla ok terme, parchi tematici e lunapark-Covid: bozza dl, da 1/7 in zona gialla tornano fiere, convegni e congressi (2)-Covid: bozza dl, previste sanzioni per chi falsifica pass verde, anche carcere-Roma: Zevi, 'le mie tre proposte per le primarie del centrosinistra'-Covid: bozza dl, scuola torna in presenza, superiori al 50% no deroghe da Regioni-Covid: bozza dl, deroghe a scuola in presenza solo per focolai virus
schermo dannoso per i bambini

Bisogna tutelare i bambini dagli schermi, anche durante la pandemia

Condividi questo articolo:

schermo dannoso per i bambini

È noto che passare troppo tempo davanti allo schermo è dannoso per i bambini, ma la quarantena non è un buon motivo per dimenticarsene

Siamo chiusi dentro le nostre case, ormai da più di un mese, quindi è molto facile che per passare il tempo, dopo lo smartworking e le lezioni online, finiamo a guardare film, serie o i social network sui nostri telefoni.

Se prima era difficile tenere lontani noi stessi e i nostri figli dallo stare ossessivamente connessi con una realtà che non era quella che si aveva davanti, con il lockdown sembra quasi impossibile imporsi di fare altro.

Eppure, non dobbiamo abbassare la guardia, non dobbiamo giustificarci pensando che sia un modo per passare la giornata, non dobbiamo diventare meno «severi» con le regole che avevamo imposto, soprattutto sui nostri figli.

Nonostante la pandemia, infatti, restano validi gli ampi avvisi lanciati dalla ricerca sugli effetti negativi dell’eccessivo tempo che i bambini passano davanti allo schermo.

Negli ultimi anni, le principali organizzazioni mondiali della salute non hanno fatto altro che metterci in guardia dall’uso da parte dei bambini dei dispositivi portatili.

Nessuno dice che è facile, anche perché siamo in un periodo di grande restringimento delle nostre libertà personali, quindi è normale che, quasi per compensazione, alleggeriamo alcune regole che ci eravamo dati e che avevamo impartito ai nostri figli.

Ovviamente, non c’è niente di sbagliato nel lasciare che i bambini trascorrano un po’ più di tempo online, soprattutto se aiuta i genitori a mantenere una certa sanità mentale e a fare il loro lavoro, ma l’importante è che rimangano chiari i confini – per esempio, l’uso degli schermi a tarda notte interferisce con la qualità del sonno e questo periodo di isolamento offre un’opportunità unica per tutti, grandi e piccini, di recuperare le ore perse.

Il massimo di questo isolamento sarebbe riuscire a sfruttare il tempo insieme che non si ha mai l’opportunità di avere, praticando una genitorialità più reale e terrena, con stimoli pratici e lavoretti manuali e creativi. Quindi, va bene stare un po’ online senza troppi sensi di colpa, ma è importante anche il resto, non ce ne dimentichiamo.

 

Questo articolo è stato letto 52 volte.

bambini, COVID19, dannoso, pandemia, quarantena, Schermo

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net