‘Etichetta furbetta’: il 17 novembre Legambiente e Movimento difesa del cittadino presentano l’indagine

Condividi questo articolo:

 

Le etichette energetiche vengono applicate correttamente nel nostro paese?

Ritorna per la terza volta ‘Etichetta furbetta’, l’indagine che vuole verificare la corretta applicazione delle etichette energetiche in Italia su frigoriferi, congelatori, cantinette per vino, televisori, lavatrici, lavastoviglie, lampadine, condizionatori, forni elettrici ed a gas, asciugatrici, lavasciuga.

È condotta da Legambiente e dal Movimento Difesa del Cittadino.

I dati dello studio verranno presentati a Roma il 17 novembre in un evento aperto al pubblico a partecipazione libera (è gradita la prenotazione via email a energia@legambienteveneto.it)

Queste le domande sul tavolo per l’edizione 2015 della ricerca: ‘quali scelte possono essere le più indicate per l’efficienza energetica? Quali per i consumatori? Quale la posizione di dettaglianti e produttori? Che tipo di beneficio ambientale ed energetico è atteso dai diversi scenari di sviluppo della normativa?’

L’incontro si svolgerà con due temi principali: nella prima parte si affronterà la situazione dell’applicazione dell’etichetta energetica in Italia e in Europa e nella seconda si discuterà del futuro dell’etichetta energetica e i possibili impatti sul mercato italiano.

 

Questo articolo è stato letto 1 volte.

Etichetta furbetta, legambiente, Movimento difesa del cittadino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net