ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Vino: Suavia, con 'I luoghi' il racconto di una famiglia e della sua terra-'Un concerto per le feste' all'Istituto Polacco di Roma-Libri: networking per costruire il futuro, esce 'Il Potere delle relazioni' di Marco Vigini-Ucraina, Architetti italiani 'in campo' con 'Design for Peace'-Design: Talenti compie 20 anni, outdoor made in Italy tra design e tecnologia-Subito, 2023 con incremento a doppia cifra fatturato rispetto al 2022 -Gallucci (Giovani Confindustria Fermo): "Il marketing a difesa del primato distretto calzatura Marche"-Mozzarella di bufala Dop: export oltre 40%, al via da Parigi tour di promozione-Crollo Firenze, Di Franco (Fillea): "Incontro lunedì con governo? vogliamo trattativa vera"-Milleproroghe, l'esperto: "Ecco come funzionano le nuove regole sul contratto a termine"-Vino, al via corso Onav Roma per assaggiatori - I livello-Fenimprese: ecco libro 'E' nata una stella', ricavato in beneficenza-Social, Udicon: influencer no, recensioni on line sì, ecco come italiani scelgono acquisti-Energia, Zullo (Miwa Energia): "Fine tutela, centrali trasparenza e attenzione per utente"-Professioni, Corrado Sassu: "L'agente immobiliare è l'investigatore privato di chi cerca casa"-Crollo Firenze, Cifa Italia: "Creare sistema di rating di qualità delle imprese"-Crollo Firenze, Panzarella (FenealUil): "Tavolo permanente su sicurezza, modello Giubileo per limiti a subappalto a cascata"-Tributaristi: "Sì aggiornamento professionale come garanzia e tutela utenza"-Mestieri: non solo scarpe, a lezione di creatività e imprenditorialità dal maestro calzolaio di Acilia-Municipia-Yunex Traffic Italia, insieme per trasformazione digitale mobilità urbana

Povertà: un obiettivo ambizioso per il 2050

Condividi questo articolo:

Secondo un nuovo report potrebbe essere estirpata entro il 2050

L’obiettivo di estirpare la povertà entro il 2050 è una sfida globale che richiede sforzi congiunti da parte dei governi, delle organizzazioni internazionali e della società civile. Questo obiettivo ambizioso offre la speranza di un futuro in cui ogni individuo abbia accesso a un tenore di vita dignitoso e a opportunità di sviluppo.

L’estirpazione globale della povertà entro il 2050 è un obiettivo ambizioso ma raggiungibile ci dice il report del Center for Global Development.

Il potenziale di estirpare la povertà

Negli ultimi decenni, abbiamo assistito a progressi significativi nella riduzione della povertà estrema in molte parti del mondo. L’accesso a servizi essenziali come l’istruzione, l’assistenza sanitaria e l’accesso all’acqua potabile è migliorato per milioni di persone. Ciò dimostra che con gli sforzi giusti e le politiche appropriate, la povertà può essere ridotta in modo significativo e che l’obiettivo di estirparla completamente non è irrealizzabile.

Le sfide da affrontare

Nonostante i progressi fatti finora, ci sono ancora sfide significative da affrontare per estirpare la povertà entro il 2050. Una delle sfide principali è l’ineguale distribuzione delle risorse e delle opportunità. Le disuguaglianze economiche e sociali ostacolano gli sforzi per combattere la povertà in modo efficace. È fondamentale adottare politiche e misure che riducano le disuguaglianze e promuovano un accesso equo alle risorse e alle opportunità.

Questo fenomeno potrà essere realizzabile grazie alla stimolazione dovuta alla crescita economica dei paesi a basso reddito.

Charles Kenny, uno degli autori del report e senior fellow presso presso il CGD ha detto che “Sappiamo che il mondo avrà un aspetto molto diverso nel 2050 e che il cambiamento climatico è la più grande sfida per il futuro. Ma non dobbiamo lasciare che ciò offuschi il fatto che il continuo sviluppo economico dovrebbe contribuire a non avere più una sola persona in condizioni di estrema povertà”.

Ovviamente, ha aggiunto, che questo non vorrà dire che la povertà ad un certo punto non esisterà più ma che uno sviluppo più forte porterà posti di lavoro e redditi più stabili.

L’importanza della cooperazione internazionale

Per raggiungere l’obiettivo di estirpare la povertà entro il 2050, è necessaria una forte cooperazione internazionale. I governi, le organizzazioni internazionali e la società civile devono collaborare per sviluppare strategie efficaci e condividere buone pratiche.

Luna Riillo

Questo articolo è stato letto 40 volte.

eliminare la povertà, povertà estirpata, povertà estrema estirpata

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net