ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Blinken striglia Israele: "Bilancio dei morti a Gaza è inaccettabile"-Mbappé nuovo numero 9 del Real Madrid: "Un sogno, darò la vita per il club"-Ue, chi è Roberta Metsola: la maltese di Finlandia che piace a destra e a sinistra-Roma, tenta di fermare lite tra coinquilini: uno gli stacca un dito con un morso-Dai calcoli renali alla scarsa sicurezza, ecco le fake sull'acqua del rubinetto-Euro 2024 e la foto-omaggio dei principi di Galles con Charlotte e Louis incollati alla tv-L'Etna si placa, oggi tregua dopo la fontana di lava dal cratere Voragine-Gareth Southgate non è più ct dell'Inghilterra-Roberta Metsola rieletta presidente del Parlamento Ue: "Non dobbiamo avere paura"-Kate, abito viola a Wimbledon "segno di speranza ma anche di potere"-Ascolti tv, a 'Battiti Live' su Canale 5 il prime time di lunedì 15 luglio-La foto del proiettile di Trump? Ferdinando Mezzelani: "Un'autentica barzelletta"-Parigi 2024, Dai biglietti ai concorsi falsi sui social media, come evitare le cyber truffe-Tour de France, oggi 16esima tappa per velocisti, percorso e orario tv-Gaza, per la Cia il leader di Hamas si nasconde nei tunnel di Khan Younis-Napoli, inaugurata stazione San Pasquale della linea 6 della metropolitana realizzata da Webuild-Roma, rapinata vedova di Chris Cornell: pugno nello stomaco, poi via con Rolex da 50mila euro-Venezia, appalti e corruzione: arrestato assessore comunale Boraso-Webuild, Pietro Salini: "Nuovo ponte Baltimora sia simbolo di sicurezza e orgoglio"-Attentato Trump, 86 secondi prima degli spari: così Thomas Crooks ha agito indisturbato

Povertà: un obiettivo ambizioso per il 2050

Condividi questo articolo:

Secondo un nuovo report potrebbe essere estirpata entro il 2050

L’obiettivo di estirpare la povertà entro il 2050 è una sfida globale che richiede sforzi congiunti da parte dei governi, delle organizzazioni internazionali e della società civile. Questo obiettivo ambizioso offre la speranza di un futuro in cui ogni individuo abbia accesso a un tenore di vita dignitoso e a opportunità di sviluppo.

L’estirpazione globale della povertà entro il 2050 è un obiettivo ambizioso ma raggiungibile ci dice il report del Center for Global Development.

Il potenziale di estirpare la povertà

Negli ultimi decenni, abbiamo assistito a progressi significativi nella riduzione della povertà estrema in molte parti del mondo. L’accesso a servizi essenziali come l’istruzione, l’assistenza sanitaria e l’accesso all’acqua potabile è migliorato per milioni di persone. Ciò dimostra che con gli sforzi giusti e le politiche appropriate, la povertà può essere ridotta in modo significativo e che l’obiettivo di estirparla completamente non è irrealizzabile.

Le sfide da affrontare

Nonostante i progressi fatti finora, ci sono ancora sfide significative da affrontare per estirpare la povertà entro il 2050. Una delle sfide principali è l’ineguale distribuzione delle risorse e delle opportunità. Le disuguaglianze economiche e sociali ostacolano gli sforzi per combattere la povertà in modo efficace. È fondamentale adottare politiche e misure che riducano le disuguaglianze e promuovano un accesso equo alle risorse e alle opportunità.

Questo fenomeno potrà essere realizzabile grazie alla stimolazione dovuta alla crescita economica dei paesi a basso reddito.

Charles Kenny, uno degli autori del report e senior fellow presso presso il CGD ha detto che “Sappiamo che il mondo avrà un aspetto molto diverso nel 2050 e che il cambiamento climatico è la più grande sfida per il futuro. Ma non dobbiamo lasciare che ciò offuschi il fatto che il continuo sviluppo economico dovrebbe contribuire a non avere più una sola persona in condizioni di estrema povertà”.

Ovviamente, ha aggiunto, che questo non vorrà dire che la povertà ad un certo punto non esisterà più ma che uno sviluppo più forte porterà posti di lavoro e redditi più stabili.

L’importanza della cooperazione internazionale

Per raggiungere l’obiettivo di estirpare la povertà entro il 2050, è necessaria una forte cooperazione internazionale. I governi, le organizzazioni internazionali e la società civile devono collaborare per sviluppare strategie efficaci e condividere buone pratiche.

Luna Riillo

Questo articolo è stato letto 46 volte.

eliminare la povertà, povertà estirpata, povertà estrema estirpata

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net