ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Consulta: Lega, 'indicazioni da valutare ma nessun passo indietro su lotta a mafie'-Migranti: Mirabelli, 'capiamo difficoltà Salvini ma eviti di strumentalizzare'-Migranti: Sereni incontra Grandi-Milano: Morelli (Lega),'azzeramento Tari è il minimo'-Consulta: Ardita (Csm), 'rinuncia Stato a ergastolo realizza desiderio boss mafiosi'-Consulta: Ardita (Csm), 'rinuncia Stato a ergastolo realizza desiderio boss mafiosi' (2)-Bologna: Cuppi, 'no attacchi a Conti ma a modalità maschilista Renzi'-Industria: Giorgetti, 'amministrazioni straordinarie devono risolvere problemi'-Calcio: Mancini, 'Inter un esempio per tutti, ci sono molte affinità con la mia'-Migranti: Borghi, 'Salvini si permette di sindacare incontri di Letta?'-Pd: da Bologna a Napoli tensioni su primarie, Letta 'strumento flessibile'/Adnkronos-Pd: da Bologna a Napoli tensioni su primarie, Letta 'strumento flessibile'/Adnkronos (3)-Migranti: Verducci, 'plauso a Letta per incontro con Open Arms, Lega si vergogni di attacchi'-**Covid: Fontana, 'indagine riciclaggio? Sono sereno e tranquillo'**-Covid: assessori cultura, 'regole e date certe per riaprire, chiesto incontro a Fedriga'-Migranti: Fico incontra Grandi, 'serve approccio globale e coordinato'-**Covid: Fontana, 'a Ibra dico solo grazie, risultati campagna sono stati ottimi'**-Consulta: ex pm Agueci, 'non arriva un bel segnale su ergastolo ostativo, sono preoccupato'-Consulta: ex pm Agueci, 'non arriva un bel segnale su ergastolo ostativo, sono preoccupato' (2)-Consulta: Maria Falcone, 'su ergastolo ostativo legislatore intervenga, non vanificare anni lotta'

Stop alla coltivazione della soia in Amazzonia, moratoria diventa permanente. Esultano ambientalisti anti-deforestazione

Condividi questo articolo:

L’Amazzonia non va disboscata per coltivare soia; una buona notizia dal Brasile. Greenpeace esulta

Negli ultimi dieci anni la moratoria sulla coltivazione della soia negli stati dell’Amazzonia brasiliana era stata prorogata di anno in anno; finalmente è diventata permanente.

Greenpeace, che dieci anni fa avviò questa battaglia, esulta. Per la causa anti-deforestazione è un passo avanti.

‘Questo definitivo rinnovo della moratoria garantisce a produttori e rivenditori di potersi approvvigionare di soia che non contribuisce alla deforestazione in Amazzonia, anche in tempi di crisi ambientale e politico-economica in Brasile’ spiega Chiara Campione, responsabile della campagna Foreste di Greenpeace Italia.

Dalla firma della moratoria, avvenuta dieci anni fa, l’area coltivata nell’Amazzonia brasiliana è cresciuta da oltre un milione di ettari a 3,6 milioni, con appena lo 0,8 per cento di crescita in aree di recente deforestazione. ‘Questo aumento elevato della produzione, pur nel rispetto della moratoria, è la prova di quanto fare a meno di distruggere la foresta sia un buon affare’ commenta Campione.

Sempre più di moda sulle tavole degli italiani, la soia conquista sempre più palati: ecco la ricetta della besciamella di soia.

Purtroppo il Brasile ha vissuto lo scorso autunno la sua ‘Fukushima’.

 

 

 

Questo articolo è stato letto 24 volte.

Amazzonia, brasile, greenpeace, soia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net