Realizzate tutto quello che vi passa per la Zucca

E’ tempo di raccolta per le zucche. Un alimento completo e sano. Ma se abbiamo voglia di cimentarci nella creazione di oggetti e contenitori, la zucca si presta benissimo diventare una borraccia per l’acqua, un barattolo per biscotti, o farine e semi. Scoprite come fare

Tra le zucche quella che si presta meglio ad essere lavorata e trasformata è sicuramente la qualità cosiddetta “legenaria”. Questo tipo di zucca non è commestibile perché è completamente vuoto, privo di quella polpa che diventa ingrediente di piatti dolci e salati della nostra cucina tradizionale.

La zucca legenaria, proprio per la sua forma si presta a diventare fiasco, imbuto, porta legumi. Ma può diventare anche un mestolo da cucina. Se volete tentare di dare sfogo a creatività e manualità ecco allora come organizzarsi.


Avete innanzitutto bisogno di una zucca, meglio se “lagenaria” perché praticamente vuota e quindi non necessita tempi lunghi di essiccazione e non deve essere svuotata. Poi l’occorrente per lavorarla: un
coltellino, una pezzuola e dell’acqua.

Se avete nell’orto delle zucche potete modificarne la forma durante la crescita con legacci e torsioni. Se invece la zucca la dovete acquistare o raccogliere matura, scegliete quella che ha la forma che più vi ispira. A questo punto fate seccare la zucca. Una volta perfettamente essiccata avvolgetela in un panno umido. Trascorso un giorno potrete rimuovere la sottile pellicola che la ricopre. Lasciatela di nuovo riposare un giorno e procedete così con il taglio desiderato.

La base della zucca può diventare una ciotola. Insieme al collo può diventare un comodo imbuto. Tagliata in verticale la bottiglia separata in due parti diventa uno anzi due mestoli da cucina, utilizzabile con granaglie, farine e cibi secchi. Potrete anche decidere di decorarla incidendo delle forme al suo esterno e riponendo all’interno una candelina per farne un lumicino dal sapore mediterraneo.

(VN)
 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER