La Tav si fara’, parola del Governo italiano

Condividi questo articolo:

Il progetto Tav e’ confermato sia dall’Italia sia dalla Francia, lo conferma il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera. Proteste ad Alessandria  

Sembrava che la Francia avesse fatto marcia indietro sulla costruzione della Tav Torino-Lione, che avrebbe collegato l’Italia alla Francia. Il quotidiano francese Le Figaro aveva riportato la notizia che la Francia intendeva riesaminare ed eventualmente rinunciare a dieci progetti di linee ferroviarie ad alta velocità, tra cui la Torino-Lione, a causa dei costi elevatissimi e della riduzione del traffico merci.

La notizia che la Tav non sarebbe stata costruita aveva fatto gioire le popolazioni della Val di Susa, contrarie al treno ad alta velocità che collega l’Italia alla Francia. Ma la gioia è stata subito placata da Ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, che ha affermato: ‘Il progetto della Torino-Lione è totalmente confermato da parte nostra e in maniera piena da parte del governo francese. Non c’è in nessuna delle loro ipotesi una modifica a piani approvati. Eventuali dubbi dei francesi riguardano solo progetti non definiti. Invece la Torino-Lione è un progetto sancito dagli accordi internazionali, e quindi è confermato e va avanti come da programma’.

Oggi, intanto, per protestare contro la costruzione della Tav duecento persone – la stima e’ dei promotori dell’iniziativa – si sono radunate questa mattina ad Arquata Scrivia, provincia di Alessandria. Le proteste si oppongono all’esproprio dei terreni e delle aree interessate dai lavori del Tav-Terzo Valico. Il presidio si e’ formato nel sobborgo di Moriassi e, volendo essere permanente, prenderà la forma di un vero e proprio campeggio che si dovrebbe sciogliere, nelle intenzioni degli organizzatori, solo il 20 luglio.

Cos’è laTav? La Tav è il treno ad alta velocità che dovrebbe collegare Torino a Lione, l’Italia alla Francia, grazie alla realizzazione di un tunnel. Il tunnel dovrebbe essere lungo 270 chilometri, di cui 81 (il 30%) nel nostro territorio, interessando in tutto 112 comuni disposti lungo l’asse Torino-Lione. Il tunnel che interesserà la Val di Susa, teatro di scontri contro la costruzione del Tav, è lungo 7 chilometri e 400 metri, da Chiomonte a Moncenisio, e dovrebbe unirsi, tra 5 anni, ai 57 chilometri che collegano Susa a Saint Jean de Maurienne.

(gc)

Questo articolo è stato letto 6 volte.

progetto Tav, proteste Tav, Tav, Tav Francia, tav Lione-Torino, treno Lione-Torino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net